Piazzetta Beato Padre Pino Puglisi, la lettera di Suor Cristina che invita ad un momento di preghiera

piazzetta Beato Padre Pino Puglisi
piazzetta Beato Padre Pino Puglisi

Palermo. Suor Cristina Cosa, della Congregazione delle Maestre Pie Venerini, impegnata da anni nelle attività promosse dal Centro di Accoglienza Padre Nostro nel quartiere Branccacio, ha voluto indirizzare una lettera agli abitanti di piazzetta Beato Padre Pino Puglisi in questo momento particolare, che viviamo a causa dell’emergenza Covid19. L’invito di Suor Cristina esorta gli abitanti della piazza ad un momento di preghiera che si terrà oggi, mercoledì 8 aprile alle ore 20, e rappresenterà l’occasione per un augurio di Buona Pasqua.

Ecco la lettera

Cari abitanti della piazzetta Beato Padre Pino Puglisi, Buonasera, come state? Come affrontate questi momenti di isolamento imposto dal nostro governo per rallentare il contagio? Questo ha cambiato le nostre abitudini, abbiamo scoperto tutti i canali TV che trasmettono la Santa Messa con Papa Francesco e altri luoghi come Padre Pio. Il silenzio è calato su casa Museo del Beato Giuseppe a causa del virus Covid-19? NO! Noi come Centro Padre Nostro, vogliamo augurarvi Buona Pasqua in un modo diverso facendo un brevissimo momento di preghiera in questo luogo di Martirio e di Resurrezione. Vogliamo dedicarci tre minuti per noi stessi e ad il Signore: mercoledì 8 aprile alle ore 20 chi vorrà, potrà affacciarsi al balcone con un lumino, o una candela, o una torcia o il semplice cellulare accesi, ed io, vicino alla statua del Beato Giuseppe Puglisi chiederemo a Dio la Fede e la Speranza in Gesù Risorto e la Carità con cui vivere ogni giorno.

Sappiamo che la grossa pietra con cui è stata chiusa la tomba di Gesù non è rimasto lì per sempre ma è stato allontanata dalla Resurrezione del Figlio di Dio. E’ stato difficile credere per i discepoli alla Resurrezione, e difficile per noi avere speranza in questo momento di grande prova, ma non scordiamoci mai che la nostra vita non finisce con la Croce. Si passa attraverso il Golgota ma la Resurrezione di Gesù garantisce la vita eterna per chi si affida con tutto il cuore a Gesù Cristo morto e Risorto. Tutti i nostri volontari e operatori del Centro Padre Nostro, insieme con il Presidente Maurizio Artale, vi fanno gli auguri di Buona coraggiosa Pasqua.

Beato Puglisi ci ha insegnato con la sua vita di rimanere forti e fedeli agli impegni quotidiani nel momento della prova. Ci facciamo compagni di viaggio con Maria Vergine attraverso le preghiere con chi ha iniziato la via crucis della malattia, delle prime necessità alimentari, della disperazione di chi vorrebbe aiutare di più e non può, cosi arriveremo all’alba della Resurrezione, dove ogni lacrima sarà asciugata da Dio stesso. Ringraziamo il Signore per la grande generosità che abbiamo visto tra le persone e chiediamo perdono a Dio per le nostre resistenze alle richieste di aiuto. (se conoscete qualcuno che ha bisogno potete chiedere aiuto al Centro, cercheremo, come sempre di dare a tutti una risposta). Vi saluto e benedico voi e le persone a voi care, nel nome del Signore.

Suor Cristina Cosa – Maestre Pie Venerini