domenica, 16 Maggio 2021
spot_img
HomeSiciliaPiano Battaglia, nuovi lavori di manutenzione e consegna di quelli svolti

Piano Battaglia, nuovi lavori di manutenzione e consegna di quelli svolti

Unione Madonie, arriva il decreto per la sistemazione della Sp. 11 di Blufi. Il primo finanziamento del capitolo viabilità della SNAI Aree Interne Madonie

Iniziati i lavori di manutenzione straordinaria per l’eliminazione delle infiltrazioni e il ripristino delle condizioni di sicurezza del Presidio Operativo di Protezione Civile POP 11 di Piano Zucchi nel comune di Isnello, su finanziamento della Città Metropolitana di Palermo per un importo di € 90.000,00. 

La Direzione Edilizia e Beni Culturali guidata dall’Ing. Claudio Delfino, su progetto e direzione lavori dell’Ing. Salvatore Serio della Protezione Civile Metropolitana, in attuazione delle direttive del Responsabile unico del procedimento Ing. Maurizio Magro Malosso, ha appaltato i lavori per rendere fruibile in sicurezza l’immobile destinato a PRESIDIO OPERATIVO DI PROTEZIONE CIVILE.

La stazione sciistica di Piano Battaglia nei fine settimana dei periodi di maggiore innevamento, catalizza una forte concentrazione antropica, innescando un alto livello di rischio per i fruitori. 

I lavori ripristineranno le condizioni di sicurezza del Presidio POP 11 di Piano Zucchi consentendo il pernottamento e la presenza degli operatori delle squadre di spalamento neve della Protezione Civile Metropolitana, anche nelle ore notturne, garantendo la sicurezza collettiva dei fruitori.

L’immobile è la sede storica del ricovero dei mezzi spalaneve utilizzati dalla Protezione Civile della Città Metropolitana diretta dalla dott.ssa Marianna Mirto, nonché il rifugio per gli operatori e tecnici impegnati nell’attuazione del Piano di Emergenza Neve varato annualmente per ridurre il rischio alla popolazione che frequenta il comprensorio di Piano Battaglia.

La Città metropolitana di intesa con il Comune di Isnello conferma concreta attenzione alla riqualificazione di una struttura storica nell’ambito della più complessiva azione di salvaguardia e promozione nelle Madonie“. Lo ha dichiarato il Sindaco metropolitano Leoluca Orlando.

 

Sono stati invece consegnati nei giorni scorsi i lavori dell’appalto “Intervento per la realizzazione di un manufatto edilizio, previa demolizione dell’esistente, da destinare a servizi di assistenza alla persona (locale WC) per i fruitori degli impianti di risalita e delle piste da discesa di Piano Battaglia”.

Grazie a questo intervento sarà realizzata una struttura destinata a servizi di assistenza alla persona (con 5 servizi igienici), che seguirà gli standard urbanistici in conformità alla legislazione vigente, colmando la lacuna dell’inesistenza di servizi igienici per i fruitori dell’area sciabile attrezzata di Piano Battaglia.

L’iniziativa, finanziata con fondi propri della Città Metropolitana di Palermo, è stata positivamente accolta e supportata dalle Amministrazioni locali – Comuni del comprensorio e Ente Parco delle Madonie e dagli Organi di governo.

La consegna dei lavori è stata eseguita alla presenza del collaudatore statico delle strutture, ingegnere Salvatore Serio della Protezione Civile della Città Metropolitana di Palermo.

Alla consegna erano presenti il Direttore dei Lavori e RUP ing. Maurizio Magro Malosso, in servizio presso la Direzione Edilizia e Beni Culturali con Dirigente l’ing. Claudio Delfino, Giuseppe Casella legale rappresentante della Ditta aggiudicataria e i componenti dell’Ufficio della Direzione dei Lavori: architetto Benedetto Purrazzella, geometra Rosario Gulino, geometra Giovanni Passafiume, e il Presidente dell’Ente Parco delle Madonie Dr. Angelo Merlino.

Il Sindaco Metropolitano Leoluca Orlando ha dichiarato: “Ancora una volta manteniamo fede agli impegni presi, nonostante le difficoltà economiche dell’Ente, per dare impulso alla promozione turistica dell’area sciabile attrezzata di Piano Battaglia”.

Unione Madonie, arriva il decreto per la sistemazione della Sp. 11 di Blufi

Pubblicato il decreto di finanziamento riguardante i lavori di manutenzione straordinaria per la sistemazione del piano viabile e rifacimento di tratti dissestati della S.p. 11 di Blufi: “Bivio Giaia – Ferrarello – Locati – Bivio Locati”. Il Dipartimento delle Infrastrutture della Mobilità e dei Trasporti della Regione Sicilia ha emesso l’atto relativo al progetto trasmesso dall’Unione dei Comuni Madonie e realizzato dalla Città Metropolitana di Palermo.  

Una bella notizia per tutti coloro che ogni giorno percorrono questa strada per raggiungere lo svincolo Irosa, sull’autostrada A19 e per l’Unione delle Madonie che dopo tante attese e sollecitazioni vede pubblicato il primo decreto del capitolo viabilità.

“Finalmente – afferma l’assessore ai lavori pubblici dell’Unione Madonie Giuseppe Minutilla – l’impegno profuso in questi anni ha raggiunto un primo ed importante obiettivo. Questo intervento sulla Sp.11 di Blufi consentirà di raggiungere in sicurezza e più agevolmente lo svincolo Irosa. Ci abbiamo creduto come Unione Madonie ed ecco i risultati”.

“Questo primo finanziamento facente capo al capitolo viabilità della SNAI e gli altri che arriveranno prossimamente – continua il presidente Pietro Macaluso – sono la testimonianza concreta dell’azione continua che la giunta dell’Unione Madonie mette in atto quotidianamente a favore del territorio”.

Soddisfatto anche il sindaco di Blufi, Vittorio Castrianni che sottolinea l’importanza dell’intervento arrivato grazie all’Unione delle Madonie. “Da anni attendiamo questi lavori anche alla luce dell’aumento del traffico veicolare dovuto allo svincolo Irosa. Finalmente sarà migliorata la condizione di transitabilità della strada che è diventata un’arteria importante per l’intera area interna delle Madonie”.

L’importo complessivo del progetto è di 400 mila euro che provengono dal fondo destinato nell’ambito della Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) area prototipale Madonie.

I lavori previsti, che dovranno realizzarsi entro cinque mesi dal loro avvio, mirano ad eliminare i dissesti che pregiudicano la transitabilità del percorso viario in relazione alle risorse disponibili. Saranno quindi ripristinati alcuni tratti di scarpata a valle con gabbionate, ripreso il piano viabile e saranno realizzate alcune opere per lo smaltimento delle acque meteoriche. Prevista anche la collocazione di alcuni tratti di barriera metallica di sicurezza e la pulizia delle opere esistenti e della sede stradale. Tutto ciò per assicurare la continuità del transito in sicurezza sulla Sp. 11 di Blufi che si sviluppa per circa 7 Km e va dal bivio Giaia sulla SS. 290 al bivio per Bompietro, sempre sulla SS 290, attraversando Blufi, Ferrarello e Locati.

L’obiettivo dell’intervento, oltre ad eliminare le condizioni di pericolo, è anche quello di migliorare il servizio di trasporto locale e la mobilità territoriale; contribuire al potenziamento e riqualificazione della dotazione trasportistica dell’area, con particolare riguardo all’accessibilità interna e esterna; puntare a rafforzare le connessioni delle “aree interne” e i distretti di produzione agricola ed agro-industriale con i principali assi viari; contribuire alla rifunzionalizzazione della viabilità secondaria a servizio dei centri agricoli e delle aree agroalimentari.

Bivio Giaia - svincolo blufi
Bivio Giaia – svincolo blufi
CORRELATI

Ultimi inseriti