Pettineo in ricordo di Borsellino e Falcone con le autorità e il Maestro Madè

Appuntamento per il 19 luglio alle 16:56 con la Commemorazione, nella Sala Congressi dell’Area Artigianale, dei due Magistrati uccisi dalla mafia e a seguire un convegno

Pettineo (Me) – Il Comune di Pettineo, piccolo Centro della Provincia di Messina, di circa 1500 anime, parteciperà, come tanti comuni della Sicilia e d’Italia, alle Commemorazioni per la Strage di Via D’Amelio del 19 luglio e, nell’occasione, unirà al ricordo del Giudice Paolo Borsellino, anche quello dei Giudici Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e degli uomini delle Scorte.

La manifestazione, come da diversi anni ormai, è ideata e organizzata dall’assessore alla Pubblica Istruzione e alla Cultura, Maddalena Rizzo, e avallata, con entusiasmo, dal Sindaco Domenico Ruffino, avrà inizio alle 16:56 con la Commemorazione, nella Sala Congressi dell’Area Artigianale, dei due Magistrati uccisi dalla mafia e proseguirà con un convegno al quale prenderanno parte, oltre alle Autorità locali, Sua Eccellenza il Prefetto di Messina, Maria Carmela Librizzi,  l’assessore Regionale all’istruzione ed alla Formazione Professionale, Roberto Lagalla, il presidente della Sezione Penale a Trapani, Daniela Troja, il Magistrato presso il Tribunale di Sorveglianza di Palermo, Raimonda Tomasini, l’avvocato Cassazionista esperto di Diritto di Famiglia, Francesca Salvia, il Presidente dell’Associazione CO.Tu.Le.Vi, Aurora Ranno, il responsabile Nazionale del Dipartimento Legalità del PD, Giuseppe Antoci, e il Maestro Pippo Madè, il quale, nel 1997 realizzò, per volere della Signora Agnese Borsellino, la maiolica “l’Angelo della Giustizia” che da allora è stata posata nella Cappella Gentilizia del Giudice, situata nel Cimitero Monumentale di Santa Maria di Gesù di Palermo.

Nell’occasione, l’Associazione Culturale Festina lente, presieduta da Rosario Lo Cicero Madè, donerà ai Relatori, una litografia che riproduce il già citato “l’Angelo della Giustizia”.