venerdì, 12 Agosto 2022
spot_img
HomeSpazio BrassPer Spasimo 2022 The Rat Pack con il concerto dedicato a Frank...

Per Spasimo 2022 The Rat Pack con il concerto dedicato a Frank Sinatra. L’appuntamento il 30 luglio

E poi, i solisti dell’Orchestra Jazz Siciliana invitati a suonare con la Pacific Mambo Orchestra al Tempo Latino Festival di Toulose in Francia

Continua con successo la stagione via Spasimo 2022 – Musiche di una nuova alba con il concerto The Rat Pack, inserito nel cartellone concertistico dedicato alle eccellenze siciliane e che celebra i 25 anni del Brass Group con storie musicali vissute alla Spasimo. Tanti i nomi che si susseguiranno nella rassegna che anche quest’anno raggruppa la volontà di diversi enti cittadini di produzione: la Fondazione The Brass Group insieme al Conservatorio Alessandro Scarlatti e l’Associazione Amici della Musica di Palermo. Il nuovo appuntamento di “Spasimo 2022 – Musiche di una nuova alba”, con il coordinamento e la produzione di Fabio Lannino, sarà dedicato allo swing e alle musiche del grande artista, della leggenda, The Voice, Frank Sinatra, con lo spettacolo The Rat Pack, il 30 luglio alle ore 21.30 nel Complesso Monumentale Santa Maria dello Spasimo, a Palermo.

The Rat Pack swing band, é il progetto musicale che si inspira all’omonimo gruppo nato negli anni cinquanta, cui facevano parte: Dean martin, Sammy Davis Jr, Joe Bishop, Peter Lawford capitanati da Frank Sinatra. Uno spettacolo divertente e molto coinvolgente poiché, i “crooners” cosi definiti si scambiavano sul palco battute continuamente, molto spesso apparentemente improvvisate e naturalmente proponevano tutti i loro grandi successi, accompagnati dall’orchestra. Allo stesso modo sono Vittorio Polacchini, Frankie Ferrara Romeo e Vincenzo Rinella, a capitanare questa versione del Rat Pack, riportando sul palco grazie alle loro voci dal timbro caldo, avvolgente, ed alla loro profonda conoscenza del vasto repertorio swing, uno spettacolo musicale live “in smoking” diverso dal tipico tributo a Frank Sinatra, poiché oltre ai brani famosissimi, si aggiungono rivisitazioni degli standard della letteratura swing rivisti per tre voci. I tre fanno la loro conoscenza qualche anno fa, in occasione del My Way festival di Lercara Friddi, diventano amici e condividendo la passione per il repertorio e lo stile di Sinatra decidono di mettere su il gruppo da proporre in giro. A questo punto c’é bisogno di un direttore musicale che potesse gestire tutto ció che riguarda il repertorio da proporre, in termini di arrangiamenti, trascrizioni e gestione della band vera e propria. Massimo Scalici pianista, compositore entra a far parte del progetto mettendo su la prima versione della band. Da qui cominciano i primi concerti, in alcuni locali palermitani, arrivano poi spettacoli teatrali, (sempre sold out) alcune manifestazioni di piazza ecc… e fanno parte della band che dalla prima versione ha visto la presenza a rotazione di bravissimi musicisti, quali Sal Pizzurro, Francesco Marchese, Gerardo Vitale, Aldo Oliveri, Giacomo Lucchese, e che si rimodula nell’organico a seconda delle esigenze. Il repertorio é molto coinvolgente, perché oltre a tanto swing, vengono riproposti pilastri della storia musicale Jazz Pop come My Way, New York New York, Fly me to the moon, e tantissimi altri, lo spettatore quindi viene immerso grazie alle bellissime voci di Vincenzo, Vittorio, e Frankie, in un’atmosfera gradevole per cui si puó davvero ritornare a respirare l’aria musicale degli anni 50.

Il cartellone di Spasimo 2022 si basa su risorse artistiche residenti con proposte inedite che potranno stimolare la voglia di buona musica in un contesto storico monumentale senza eguali, quello del Complesso Monumentale Santa Maria dello Spasimo. La maggior parte delle esibizioni sono portate in scena da artisti che spesso esportano la loro musica in abito nazionale ed internazionale come Maurizio Bignone che oramai gira nei teatri in tutta Europa e nell’est, lo stesso vale per il chitarrista Umberto Porcaro e per lo spettacolo del Fantasma dell’Opera richiesto anche da Festival nazionali grazie alle musiche originali, nella versione inedita del 1924 di Gaston Leroux, e che sarà proiettato direttamente sulle pietre storiche dell’abside e musicato dal vivo con le composizioni appositamente scritte da Fabio Lannino e Diego Spitaleri, accompagnati da Antonino Saladino al violoncello e Francesco Foresta jr alle percussioni. Ed ancora la presentazione del brano scritto insieme a Lucio Dalla dei Beati Paoli, che finalmente ha visto la luce discografica ed il ritorno in città di Robertinho de Paula, il cui padre Irio ha battezzato i concerti nella sede storica del Brass Group nel 1974 in via Duca della Verdura, con la sua inconfondibile classe. All’interno della stagione spazio anche delle splendide artiste, della Donne che della musica ne hanno fatto una ragione di vita con sonorità incantevoli come Kate Worker con un progetto speciale dedicato alle atmosfere di Broadway, Giorgia Crimi con il suo tributo alla Bossa nova ed il ritorno di Anna Bonomolo, la black voice siciliana, con il progetto Jazz in Progress. In cartellone anche gli Irish Leaves con il loro potente sound celtico ed il progetto etnico di Arenaria con Mario Crispi ed Enzo Rao. Spazio anche ai concerti con piano solo con Bepi Garsia e Diego Spitaleri. Infine un omaggio alla musica di Frank Sinatra con The Rat Pack e la presentazione del nuovo progetto discografico della Guna Band.

IL PROGRAMMA

30 luglio The Rat Pack

5 agosto Umberto Porcaro trio Umberto Porcaro chitarra e voce, Federico Paternello batteria, Giulio Campagnolo Hammond.

10 agosto Irish Leaves

18 agosto Maurizio Bignone Ensemble Maurizio Bignone pianoforte, Elena Kushchii flauto, Giorgio Gasbarro violoncello, Giovanni Apprendi percussioni.

20 agosto Broadway Collection Kate Worker

24 agosto I Beati Paoli (Anteprima) Alessandro Mancuso vox chitarra e bouzouki, Anita Vitale voce, fisarmonica e piano, Giulio Barocchieri chitarre, Antonio Putzu fiati, Mariano Tarsilla basso, Emanuele Rinella batteria.

26 agosto Diego Spitaleri piano solo.

27 agosto Bossa Crua Giorgia Crimi.

3 settembre Jazz in Progress Anna Bonomolo voce, Diego Spitaleri piano, Sebastiano Alioto batteria, Fabio Lannino basso.

9 settembre Bepi Garsia piano recital.

10 settembre Arenaria Mario Crispi Enzo Rao Maurizio Curcio Carmelo Graceffa.

16 – 17 settembre Guna Band.

18 settembre Il Fantasma dell’Opera versione del film originale del 1925 con musiche scritte da Diego Spitaleri e Fabio Lannino , su commissione della Fondazione Taormina Arte, Antonino Saladino cello, Diego Spitaleri piano, Fabio Lannino contrabbasso e chitarra, Ciccio Foresta marimba e percussioni.

22 settembre Tribute to Irio Robertinho De Paula chitarra, Laura Sfilio voce, Vincenzo Favara percussioni, Giuseppe Urso batteria, Diego Spitaleri pianoforte, Fabio Lannino basso.

Info biglietti e prenotazioni a partire da € 10,00 inclusi diritti – www.bluetickets.itbrasspalermo@gmail.com  – 334 739 1972.

I solisti dell’Orchestra Jazz Siciliana invitati a suonare con la Pacific Mambo Orchestra al Tempo Latino Festival di Toulose in Francia

Grande riconoscimento internazionale per l’Orchestra Jazz Siciliana e dei suoi solisti. Il Brass Group, dopo il successo del Sicilia Jazz Festival, continua le sue attività anche all’estero. Dopo l’inaugurazione della Jazz Section del Brass Group, all’interno di Palermo Classica affidata ad un nome d’eccellenza nel panorama internazionale latin-jazz, Christian Tumalan, vincitore del Grammy Award nel 2014 con la Pacific Mambo Orchestra, viene siglato un accordo oltre i confini nazionali. Tra Tumalan ed il Brass Group è nata già da un paio di anni una perfetta sintonia musicale, grazie alla sua esibizione al Real Teatro Santa Cecilia con l’Orchestra Jazz Siciliana diretta dal Maestro Domenico Riina. Un grande successo per l’Orchestra Jazz Siciliana che ha ricevuto l’invito da parte del noto pianista e direttore d’orchestra Christian Tumalan, nominato nel prestigioso #39-mo Annual Jazz Station Awards, a suonare con la Pacific Mambo Orchestra al Tempo Latino Festival di Toulouse, in Francia. A salire sul palco della kermesse musicale internazionale saranno tre solisti della OJS: Ninni Pedone (sax baritono), Faro Riina (3° tromba) e Salvo Pizzo (2° trombone). Grande soddisfazione da parte di tutta l’Orchestra Jazz Siciliana per aver ricevuto un invito di tale prestigio che vedrà i solisti suonare a fianco di artisti internazionali della Orchestra vincitrice del Grammy Awards, per il miglior album di latin jazz.

La storia ebbe inizio nell’autunno del 2020, quando Christian Tumalan si esibì con l’OJS per il concerto d’inaugurazione della stagione concertistica Brass in Jazz. Il direttore messicano, restò talmente colpito positivamente dal sound dell’Orchestra Siciliana che, alla prima occasione, causa l’assenza di tre solisti della Pacific Mambo, li ha richiesti alla Fondazione The Brass Group per coprire i tre posti rimasti vacanti per il festival di musica latin-jazz previsto in luglio in Francia.

CORRELATI

Ultimi inseriti