giovedì, 25 Luglio 2024
spot_img
HomeappuntamentiPer Palermo Classica Alexander Yakovlev al piano e la Palermo Classica Symphony...

Per Palermo Classica Alexander Yakovlev al piano e la Palermo Classica Symphony Orchestra

Un concerto sinfonico per Palermo Classica con Alexander Yakovlev al piano e la Palermo Classica Symphony Orchestra diretta dal M° Dian Tchobanov, il 25 agosto a Palazzo Chiaramonte Steri

Altro appuntamento per la stagione 2023 del Palermo Classica Festival. Il testimone passa al concerto sinfonico con in scena gli artisti internazionali Alexander Yakovlev al piano e la Palermo Classica Symphony Orchestra diretta dal M° Dian Tchobanov. Il sipario della Steri Hall di Palazzo Chiaramonte si apre il 25 agosto alle ore 21.15. 

Alexander Yakovlev è considerato uno dei pianisti più artistici della sua generazione grazie all’integrità e alla raffinatezza emotiva delle sue esibizioni in tutto il mondo, mentre Dian Tchobanov è anche Direttore Musicale Generale dell’Opera di Stato di Plovdiv dalla stagione 2013/2014.

Il programma prevede musiche di Gershwin, Rachmaninov e Morricone:

E. Morricone
Once Upon a Time in America – Suite
G. Gershwin
Porgy and Bess Symphonic Pictures for orchestra
S. Rachmaninov
Rapsodia su Tema di Paganini,
Concerto per pianoforte e orchestra n. 4 in sol minore, Op. 40.

Alexander Yakovlev, Piano

Palermo Classica Symphony Orchestra
Dian Tchobanov, Direttore

Bio Alexander Yakovlev

Alexander Yakovlev è salito alla ribalta come uno dei pianisti più artistici della sua generazione grazie all’integrità e alla raffinatezza emotiva delle sue esibizioni in tutto il mondo. Annunciato per le sue interpretazioni come “un virtuoso e pensatore”, è un artista che “possiede un proprio stile fondato su una profonda penetrazione nella concezione del compositore…” (El Pais) È stato designato come “il musicista più prospettico della sua generazione” (rivista Chopin). Vincitore di 30 primi premi e più di 50 premi in concorsi pianistici internazionali, tra cui ad esempio il Takamatsu, in Giappone, il Concorso pianistico mondiale di Cincinnati e i Compositores de Espana di Madrid, ha coltivato una carriera di successo con grande successo in tutta Europa, Asia , e l’America. Dopo una serie di straordinari debutti su palchi prestigiosi come la Carnegie Hall di New York, la Victoria Hall di Ginevra, la Grand Hall della Società Filarmonica di Berlino e il Palau de les Arts Reina Sofia di Valencia, Alexander Yakovlev ha ispirato un pubblico in continua crescita per la sua abilità artistica. Altre apparizioni degne di nota includono concerti all’Alte Oper di Francoforte sul Meno, la Komische Oper di Berlino, la Sala Verdi del Conservatorio di musica di Milano, l’Auditoria Saragozza, il Palau de la Música di Barcellona, ​​nonché il Mariinsky Concert Hall e Tchaikovsky Hall di Mosca, Bunka Kaikan Concert Hall e Toppan Hall di Tokyo. La stagione concertistica 2016-2017 di Alexander è iniziata con un’esibizione memorabile a Bonn, dove ha presentato i suoi adattamenti di musica sinfonica raramente eseguita da compositori russi. È poi passato all’Auditorio San Pedro di Monterrey dove, dopo un’esibizione clamorosa, è stato invitato ad esibirsi nuovamente nella stessa stagione e nella stessa sede. Alexander ha anche fatto un lungo tour delle città tedesche. A metà stagione 2016-2017, ha goduto di un tour di grande successo in Giappone e, di conseguenza, è stato invitato a tornare nella stessa stagione con il supporto di Fazioli. Amatissimo dal pubblico giapponese, Alexander ha suonato in Giappone per sette stagioni. La fine di questa stagione è segnata da un’esibizione alla Filarmonica di Mosca con l’Orchestra Filarmonica di Mosca.

​Alexander si è diplomato al Conservatorio di Stato di Rostov, dove ha anche studiato post-laurea con Sergei Osipenko e ha studiato composizione con Leonid Klinichev. Successivamente ha studiato al “Mozarteum” di Salisburgo con Alexei Lyubimov ea Berlino all’Universität der Künste con Pascal Devoyon. La carriera internazionale del pianista è cresciuta rapidamente dopo aver vinto il Concorso Chopin di Roma nel 2006, dove, oltre al Grand Prix, Alexander Yakovlev ha ricevuto in dono un pianoforte a coda da concerto. La trasmissione radiofonica vaticana della sua esecuzione del Concerto per pianoforte n. 24 in do minore di Mozart è stata ascoltata in tutto il mondo. Nello stesso anno, l’ex cancelliere Gerhard Schröder ha sostenuto Alexander assistendo alla sua esibizione a Merseburg e partecipando alla presentazione del suo primo CD in Germania.

 Nel 2013, Yakovlev ha vinto il Concorso Pianistico Internazionale Ettore Pozzoli e ha anche ricevuto il Premio Presidenziale Italiano “Per i Servizi alla Cultura Italiana” (Seregno, Italia). Il pianista si è esibito con molte delle più importanti orchestre del mondo come l’Orchestra della Società Filarmonica di Berlino, la Tokyo Metropolitan Symphony Orchestra, l’Orchestre de la Suisse Romande, l’Orchestra di Milano I Pomeriggi Musicali, l’Orchestra Sinfonica di Cincinnati, Mariinsky Orchestra, l’Orchestra Sinfonica della Filarmonica di Mosca e l’Orchestra da Camera di Roma. Yakovlev ha collaborato con direttori famosi come Conrad van Alphen, Mark Gibson, Misha Damev, Ravil Martynov, Kent Nagano, solo per citarne alcuni. Alexander partecipa regolarmente a festival musicali come i “Grandi Maestri di Saragozza” in Spagna, il Festival del pianista Arturo Benedetti Michelangeli in Italia, Mayfest in Scozia e “Faces of Contemporary Pianism” a San Pietroburgo. Alexander è il vincitore del 21° Festival Internazionale delle Olimpiadi Musicali di San Pietroburgo. Per più di dieci anni, Alexander ha tenuto regolarmente masterclass in Russia e all’estero. È visiting professor a Minneapolis (USA), Takamatsu (Giappone) e Benasque (Spagna). È anche il fondatore dell’accademia estiva/invernale e del festival “Grand piano in palace” a San Pietroburgo.

Bio Dian Tchobanov

Il Maestro Dian Tchobanov è Direttore Musicale Generale dell’Opera di Stato di Plovdiv dalla stagione 2013/2014. Formazione scolastica: ha conseguito il master all’Accademia Statale di Musica (Sofia) e all’Università delle Arti e della Musica di Vienna nella classe del Prof. Uroš Lajović. La personalità del direttore è stata influenzata da Sir Colin Davies (Dresda), Dresda e Fabio Luisi (Vienna) e Ivan Fisher (Budapest). Nel 2021 gli è stato conferito il titolo scientifico di “Dottore” nel campo dell’arte.

Premi: Tchobanov è stato premiato con il Secondo e il Premio Speciale “Lovro von

Matačić”, Concorso internazionale per direttori Zagabria nel 2003.

Premio speciale del concorso per direttori austro-ungarici a Budapest 1998

Dian Tchobanov diventa Premio “Plovdiv” 2014 – il premio più prestigioso nel campo delle arti nella sua città natale.

Carriera professionale: dal 2009 il Maestro Tchobanov è direttore residente della Croatia National Opera di Zagabria. È stato anche direttore principale della Croatia Chamber Orchestra (2012 – 2014); Direttore residente della Vienna Schloss Schönbrunn Orchestra (2004 – 2012). Dian Tchobanov è stato Primo direttore dell’Orchestra Filarmonica di Sofia (2004 – 2010) e direttore principale dell’Opera di Stato Stara Zagora (2007-2012). Dalla stagione 2020/21 Mo. Tchobanov è direttore ospite permanente nel Teatro Nazionale Serbo di Belgrado e Novi Sad.

Ha condotto: Neue Philharmonie Hamburg (nella Berliner Philharmonic Hall); Orchestra Sinfonica della Radio -Vienna; Orchestra dell’Arena di Verona; Orchestra Sinfonica della Radio – Praga, Orchestra del Festival di Budapest; Orchestra Dohnanyi Budapest; Concert Orchestra Budapest; Filarmonica Baden-Baden; Orchestra da camera di Schönbrunner, Vienna; RSO-Sofia, Opera Nazionale e Balletto, Sofia; RTS – Belgrado; Teatro Nazionale di Belgrado; Teatro Nazionale Novi Sad; Ensemble “Cantus”, Zagabria; B-A-C-H Chamber Orchestra Ekaterinburg, Russia; Filarmonica „Oltenia“, Craiova, Romania; Filarmonica di Brasov, Romania; Opera e balletto macedone, Skopje; Filarmonica Macedone, Skopje; Orchestra Filarmonica della Calabria; Orchestra Sinfonica Abruzzese; Orchestra Sinfonica Siciliana, Palermo; Orchestra Metropolitana Bari; Astana Opera, Kazakistan; Opera Nazionale Albanese, Tirana; Symphony Orchestra Curitiba, Brasile e molti altri.

Il Maestro Tchobanov ha diretto in diversi famosi festival musicali:

“Wiener Klangbogen” Vienna, Austria, 1999

“Oper Oder-Spree” Neuzelle, Germania, 2000

“Settimane della musica austriaca” Bulgaria, 2005-2010

“Estate di Varna” Bulgaria 2006, 2007

“Songs of life” Tel Aviv e Gerusalemme, Israele 2009

“March Music Days” Rousse, Bulgaria, 2015

“Notti d’estate a Fiume” Croazia

“Biennale Musica” Zagabria, Croazia

“Weinklang” – Burgenland, Austria

“Opera e arti del balletto” Stara Zagora, Bulgaria

“Opera Open” Plovdiv, Bulgaria 2014 – 2020

“IV e V festival internazionale di musica da camera” Ekaterinburg, Russia 2016, 2018

“Palermo Classica” 7° festival internazionale di musica 2017

“Opatija Tribune” – Croazia 2017

“Miti” Taormina 2018

“Zagerb classic festival” Zagabria – solista José Cura 2018

“Festival di Mezza tenuta” Tagliacozzo, Italia 2018, 2019, 2020

“Serate dell’opera di maggio” Skopje 2018, 2019

“BELEF” Belgrado – gala d’opera con Placido Domingo 2021

“Silvester Festival” al National Cultral Palast Sofia 2022

È stato membro della giuria di concorsi internazionali per direttori d’orchestra:

– 6° Concorso Internazionale per Direttori “Lovro von Matačić”, Zagabria 2015;

– 2° Concorso Internazionale per Direttori “Antal Dorati”, Budapest 2018;

– 1° “Concorso internazionale per direttori di Almaty” Kazakistan 2019:

– 1° Concorso Internazionale per Direttori “Lago di Como”, Belanno Italia 2021.

Per la Jazz Section, il 26 agosto salirà sul palco la voce dello speaker radiofonico Nick The Nightfly.

Info biglietteria e programma www.palermoclassica.it https://www.palermoclassica.it/palermo-classica-festival-2/

CORRELATI

Ultimi inseriti