Parco Jazz 2019. Il bilancio finale della quarta edizione

Parco Jazz 2019 - serata finale
Parco Jazz 2019 - serata finale

Si chiude con uno straordinario successo di pubblico la quarta edizione del “Parco Jazz Festival”, rassegna concertistica di musica jazz che lo scorso fine settimana (nelle giornate del 5, 6 e 7 settembre) ha attirato appassionati e curiosi provenienti dall’intera provincia palermitana.

Sono state le note brasiliane del “Vincenzo Palermo 4et” a chiudere la quarta edizione, preceduto dall’armonicista Giuseppe Milici, dal “Claudio Giambruno 4et” con il featuring di Giacomo Tantillo, e dagli allievi del Conservatorio “Alessandro Scarlatti” di Palermo.

“Siamo molto soddisfatti di questa edizione, soprattutto sotto il profilo artistico – ha dichiarato il Direttore Artistico di Parco Jazz Festival, Claudio Giambruno – . Anche questa volta, il pubblico di Parco Jazz è stato accontentato sotto tutti i profili, diversificando la nostra offerta. Cresciamo, lo si evince dai feedback ricevuti dalla cittadinanza, ma anche dall’audience registrato nelle tre serate. Il mio augurio è che Altofonte diventi un villaggio globale del jazz. Perché Parco Jazz non è solo una rassegna concertistica ma una valorizzazione chiara del territorio, che comprende turismo culturale e bella musica”.

Per il Direttore Organizzativo di Parco Jazz, Aldo Oliveri“Il bilancio è più che soddisfacente, siamo molto contenti. La macchina organizzativa procede spedita, cresciamo dopo giorno e il merito va ai ragazzi dell’Associazione Musicale Parco, oltre ai nostri sponsor e l’amministrazione comunale di Altofonte. Senza dimenticare Giuseppe Bertolino per aver messo a disposizione il Palazzetto dello Sport ‘PalaCanino’, che ci ha consentito di sfidare le avverse condizioni meteorologiche e salvare la prima serata del nostro Festival. Dalle prossime settimane saremo già al lavoro per la prossima edizione”.

Print Friendly, PDF & Email