Paolo vive. Fiaccolata per non dimenticare gli insegnamenti di Borsellino

Il 19 luglio alle 20 da piazza Vittorio Veneto a Palermo, partirà la fiaccolata con il corteo che raggiungerà la via d'Amelio

Fiaccolata per ricordare Paolo Borsellino

Sono passati 27 anni da quel 19 luglio in cui 90 chili di esplosivo, piazzati in una 126 parcheggiata in via d’Amelio ad altezza del civico 19, furono fatti esplodere da Cosa Nostra, uccidendo Paolo Borsellino e i cinque agenti di scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.

Ma fu quel terribile 1992, segnato prima dalla strage mafiosa di Capaci in cui persero la vita Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, e pochi giorni dopo dalla strage di via d’Amelio, che svegliò le coscienze dei palermitani onesti che, squarciando il clima di paura che regnava in città, scesero in piazza per manifestare la loro rabbia contro la mafia.

E così, il 19 luglio è il giorno per ricordare Paolo Borsellino con una fiaccolata a cui, ogni anno, partecipano sempre più palermitani, siciliani e tanti provenienti da altre città italiane. Secondo il comitato organizzatore, migliaia di persone scelgono di partecipare alla Fiaccolata per lo “stile” di questa manifestazione. A differenza di altre iniziative antimafia la Fiaccolata non è una passerella. Non ci sono comizi, non ci sono posti in prima fila per nessuno. Tutti partecipano spogliandosi del proprio ruolo nella società in una logica comunitaria.

Alla manifestazione non ci sono bandiere partitiche. L’unica bandiera che sventola è il tricolore in testa al corteo seguito da un tappeto di fiaccole. Ogni associazione o movimento porta il proprio striscione per simboleggiare l’unità di diverse realtà nel nome di Borsellino. Uniti nel ricordo in silenzio. Questo silenzio, e la compostezza del corteo, sono un omaggio allo stile sobrio di Paolo Borsellino. Un silenzio che si rompe in Via D’Amelio solo dopo la deposizione del tricolore.

Appuntamento, venerdì 19 luglio alle 20, a Palermo in piazza Vittorio Veneto (statua della Libertà) per sfilare silenziosi, con le fiaccole accese, percorrendo la via della Libertà, via Ugdulena, via Autonomia Siciliana per poi arrivare in via Mariano d’Amelio.

Print Friendly, PDF & Email