Pallanuoto, il TeLiMar vola a Roma: con la Lazio in palio il secondo posto nel Girone C di andata

telimar - squadra
TeLiMar 2020 foto allegata al c.s.

Dopo la bella prestazione nel derby contro la potenza Ortigia, per il TeLiMar è tempo volare a Roma dove, nella Piscina del Foro Italico, sfiderà domani, sabato 28 novembre, la Lazio, nella prima delle due sfide che di fatto sanciranno chi passerà il turno e chi invece dovrà giocarsi la salvezza in questo Campionato di Pallanuoto Maschile di Serie A1, con un calendario fortemente condizionato dal Covid19. Fischio d’inizio alle ore 14 agli ordini degli arbitri Luca Castagnola e Bruno Navarra.

Sabato scorso alla piscina del Cus Palermo, nuova casa del Club dell’Addaura da questo inizio di stagione, il TeLiMar del Presidente Marcello Giliberti all’esordio ha sfoderato un’ottima prestazione, contenendo i fortissimi cugini dell’Ortigia. Seppur orfana dello squalificato centroboa Marziali e con l’altro centroboa, il capitano Lo Cascio, a mezzo servizio per via della lunga convalescenza per una positività al Covid19 durata ben 40 giorni, la formazione guidata da Gu Baldineti ha dimostrato che, nonostante le difficoltà nel ritrovare continuità nella preparazione, a causa del virus che ha dilagato nel gruppo per tutto ottobre e della Piscina Comunale chiusa da oltre un mese, ha tutte le carte in regola per ben figurare in questo Campionato.

Dal canto suo, la formazione capitolina punta a dimenticare la brutta partita giocata alla Cittadella di Siracusa, dominata dagli uomini di Piccardo, ma si presenterà senza Leporale, out per un leggero infortunio durante gli allenamenti. Vincere domani, dunque, è di fondamentale importanza per entrambe le compagini per poter arrivare al match di ritorno che si disputerà a gennaio a Palermo con l’obiettivo del superamento del Girone C per metà già in tasca.

Luca Marziali, Centroboa TeLiMar: «Sabato contro l’Ortigia è stato snervante non aver potuto aiutare i miei compagni in acqua, dalla tribuna non si può fare nient’altro che incitare la squadra, ma non sono un tifoso. Nonostante tutto, sono orgoglioso di come la mia squadra ha interpretato la partita anche se non bisogna mai gioire delle sconfitte. Spero che riporteremo lo stesso spirito a Roma contro la Lazio; la fame è tanta, soprattutto perché dobbiamo rifarci dallo scorso sabato e perché con questa formula si gioca troppo poco e tutta la tensione e le aspettative sono concentrate in poche gare. A Roma ci aspetta una battaglia: il Foro Italico è il campo più difficile dove giocare fuori casa e la Lazio è una squadra di giocatori esperti e combattivi, che in questi anni hanno dimostrato di centrare sempre gli obiettivi e non mollare mai. Dovremo fare una partita precisa e rispettare ogni indicazione del mister; solo così potremo uscirne vincitori. Abbiamo lavorato bene in questo periodo e per questo sono fiducioso».

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Andiamo a Roma ben preparati, fisicamente, tatticamente e mentalmente, ben sapendo che sarà una vera battaglia in cui ci giocheremo il passaggio del turno e quindi l’essere proiettati verso il girone per i play-off oppure verso quello per i play-out. Questo 2020/2021 è infatti, a causa della sua rimodulazione determinata dalla riesplosione della pandemia, un Campionato totalmente anomalo, in cui le 26 consuete giornate gara, suddivise fra girone di andata e girone di ritorno, fanno ormai parte della storia. In partite secche come questa di domani a Roma contro la Lazio, ci si gioca infatti una grande fetta di stagione. È quindi assolutamente indispensabile arrivare a questi match spartiacque pronti sotto tutti i profili, per come noi domani saremo. Avremo infatti modo di contare in fase difensiva su due dei migliori portieri di A1, l’azzurro Gianmarco Nicosia e Willy Washburn, in difesa sui forti giocatori locali Gabriele Galioto, Fabrizio Di Patti e Davide Occhione, in attacco sugli esplosivi Luca Damonte, Andrija Vlahovic, Mario Del Basso, Andrea Giliberti, Riccardo Lo Dico e Massimiliano Migliaccio, ed infine a boa sui grintosissimi Luca Marziali e Ciccio Lo Cascio. Una rosa ampia, ben assiemata da Mister Baldineti, in grado di imprimere al match ritmi sostenuti, che potranno essere la nostra marcia in più contro gli indomabili aquilotti della Lazio. Domani incontreremo il nostro ex Raffaele Maddaluno, ragazzo straordinario per le sue doti umane e atletiche, che con il fortissimo portiere Soro, i performanti Colosimo, Vitale, Antonucci e Narciso venderanno carissima la pelle. Domani sarà una bella partita, intensa, in cui l’unico nostro obiettivo sarà quello di portare alla fine i tre punti a casa».

Le Formazioni
S.S. Lazio Nuoto: 1.Soro, 2.Ferrante, 3.Colosimo, 4.Bobbi, 5.Vitale, 6.Marini, 7.Caponero, 8.Antonucci, 10.Narciso, 11.Maddaluno, 12.Provenziani, 13.Moscardelli – Allenatore: Claudio Sebastianutti

TeLiMar: 1.Nicosia, 2.Del Basso, 3.Galioto, 4.Di Patti, 5.Occhione, 6.Vlahovic, 7.Giliberti, 8.Marziali, 9.Lo Cascio, 10.Damonte, 11.Lo Dico, 12.Migliaccio, 13.Washburn – Allenatore: Marco Baldineti

Arbitri: Luca Castagnola di Recco (GE) e Bruno Navarra di Roma
Delegato: Attilio Paoletti di Roma.