domenica, 7 Agosto 2022
spot_img
HomesportPallanuoto, il TeLiMar ospita il C.C. Ortigia nell’andata della semifinale di LEN...

Pallanuoto, il TeLiMar ospita il C.C. Ortigia nell’andata della semifinale di LEN Euro Cup

Due passi dal sogno. Tanto separa il TeLiMar Palermo dalla finale della LEN Euro Cup. Il doppio ostacolo è costituito da andata e ritorno delle semifinali, che il Club dell’Addaura dovrà giocare contro i cugini siracusani del Circolo Canottieri Ortigia, mentre l’altra semifinale sarà derby catalano tra Sabadell e Barcellona. Teatro del primo atto della sfida tutta siciliana è la Piscina Olimpica Comunale di viale del Fante, dove, mercoledì 12 gennaio alle ore 19,30, agli ordini degli arbitri Radoslaw Koryzna (POL) e Frank Ohme (GER), i palermitani ospiteranno gli aretusei a distanza di poco più di un mese dalla vittoria casalinga ottenuta in Campionato.

Alla sua prima partecipazione in campo internazionale, frutto dello storico quarto posto in Campionato ottenuto nella scorsa stagione di A1, il TeLiMar ha fin qui superato abbondantemente i pronostici di fine estate, quando è iniziata la preparazione per questo anno denso di impegni. L’obiettivo che si era posto la società del Presidente Marcello Giliberti per la LEN Euro Cup era passare il primo turno a gironi per poter chiedere di ospitare il secondo turno in casa. Portare l’Europa a Palermo, dopo aver portato Palermo in Europa, era questo il mantra. Obiettivo raggiunto ad ottobre, anche se, allora, a porte chiuse.

Partecipazione in Europa, però, da incorniciare in toto per la squadra allenata da Gu Baldineti, arrivata alle semifinali con un percorso netto: sei vittorie e un pareggio nei due turni preliminari, rispettivamente contro gli spagnoli del Sant Andreu (14-13), i russi dello Shturm Ruza (18-4), gli svizzeri della Carouge Natation (33-1) e i croati del Solaris Sibenik (10-9) nel girone giocato in Croazia a Sebenico; contro i francesi del Team Strasbourg (14-10), i croati del VK Sabac (14-8) e gli ungheresi dello Zuglo Budapest, gli unici che hanno fermato i palermitani sullo spettacolare 17-17 della Piscina Olimpica Comunale di Palermo.

Ai quarti di finale, le due meritate vittorie contro i blasonati croati della Mladost Zagabria (in trasferta 7-11 e in casa 16-7) hanno portato i ragazzi del Presidente Giliberti a giocarsi la finale con i cugini dell’Ortigia, che hanno mollato la presa solo contro gli ungheresi del Vasas, quando avevano già in tasca il passaggio ai quarti.

Un derby fa sempre storia a sé, anche e soprattutto in Europa. È una partita che lo zoccolo duro del Club dell’Addaura sente con grande intensità ed alla quale le due compagini arrivano con la stessa voglia di vincere, seppur con motivazioni di partenza diverse: «È per noi una grande emozione – sottolinea Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar – giocare questa gara 1 di semifinale della LEN Euro Cup, con l’intento di poter ancora una volta fare bene, rappresentando nella migliore maniera la nostra amata città. Le due squadre, a mio avviso, si equivalgono. Bisognerà, però, vedere chi arriverà più pronto sia fisicamente che mentalmente a questo importantissimo match, anche in considerazione del delicatissimo periodo che stiamo attraversando a causa della riesplosione della pandemia con la sua contagiosissima variante Omicron. Noi ci sentiamo pronti e con la coscienza a posto, avendo lavorato costantemente sodo. Se la nostra squadra applicherà alla lettera le direttive impartite da Mister Baldineti, potremo ancora una volta mettere in difficoltà un avversario tosto e blasonato come l’Ortigia, tentando il difficilissimo passaggio di turno.  A riguardo, sia per noi che per gli amici siracusani, con i quali ci confrontiamo spesso grazie ai sereni rapporti che intercorrono fra i due club, è un grande peccato che questo doppio confronto stia avendo luogo ora in semifinale, piuttosto che direttamente in finale».

I due roster
TeLiMar: Nicosia, Del Basso, Turchini, Di Patti, Occhione, Vlahovic, Giliberti, Marziali, Lo Cascio, Irving, Lo Dico, Basic, Washburn, Fabiano, De Totero, Sorrentino – Allenatore: Marco Gu Baldineti
CC Ortigia: Tempesti, F. Cassia, F. Condemi, A. Condemi, Klikovac, Ferrero, Di Luciano, Gallo, Mirarchi, Rossi, Vidovic, Napolitano, Piccionetti, Giribaldi, L. Cassia, Ruggiero, Tringali, Capodieci– Allenatore: Stefano Piccardo
Arbitri: Radoslaw Koryzna (POL) and Frank Ohme (GER)– Delegato LEN: Drasko Brguljan (MNE).

La partita sarà visibile in diretta streaming sulla pagina Facebook TeLiMar Pallanuoto

AGGIORNAMENTO

L’Ortigia, con 9 positivi, non si presenta nell’andata della semifinale di LEN Euro Cup

A causa di 9 atleti positivi, oltre a diversi contatti stretti, l’Ortigia rinuncia a presentarsi a Palermo per giocare la gara 1 di semifinale di LEN Euro Cup, contro i cugini del TeLiMar.

A seguito dell’odierno Technical Meeting delle ore 11.30, presenti il Delegato montenegrino della LEN Marijo Brguljan, i due arbitri Radoslaw Koryzna (POL) and Frank Ohme (GER), il Venue Manager Federica Giliberti, e la Società TeLiMar, rappresentata dal Presidente Marcello Giliberti e dal Coach Marco Gu Baldineti, sentito il Direttore Generale della LEN Marco Birri, verificata la mancata presentazione dell’Ortigia, è stata determinata la sospensione del match, in attesa delle relative determinazioni da parte della LEN.

Il Presidente del TeLiMar Marcello Giliberti: “Siamo davvero dispiaciuti dei numerosi contagi in casa Ortigia, eravamo sino a qualche giorno prima sia noi che loro pronti a dar vita al nostro solito spettacolare derby, che si ripropone ormai da tanti anni, ed ora, per la prima volta in una Coppa Europea. È andata purtroppo così. In questo periodo, nonostante la massima cautela che i nostri club cercano di porre sulla prevenzione del covid, può accadere tutto questo. Dopo il Technical Meeting abbiamo sentito telefonicamente il Direttore Operativo della LEN Marco Birri, che ci ha confermato che il loro vigente Regolamento non prevede il recupero del match, e che, al punto Club 9.1.3. sancisce la sconfitta con il risultato di 10-0 per il Team squalificato, e che tutto ciò sarebbe stato formalizzato al più presto, dopo apposita valutazione da parte della Commissione legale della LEN, relativamente alla disputa di gara 2.   Stando così le cose, dopo aver sciolto la bolla, che avevamo osservato rigorosamente a partire da ieri pomeriggio, e dopo aver lasciato per mezza giornata libera la nostra squadra, abbiamo già programmato un periodo di carico finalizzato a poter poi perfezionare al meglio la preparazione per recuperare la partita dell’ultima giornata del girone di andata contro i cugini della Nuoto Catania, e poi questa eventuale gara 2 di semifinale di LEN Euro Cup, in cui desiderio certamente di tutti sarà quello di giocare con le squadre al gran completo, per goderci lo spettacolo in questo derby europeo fra due club siciliani che ormai sono arrivati molto in alto nella pallanuoto che conta”.

CORRELATI

Ultimi inseriti