Pallanuoto, il TeLiMar in casa dei Campioni d’Italia nell’ultimo appuntamento del 2019

match telimar
match telimar

Grande emozione per la neopromossa TeLiMar che domani, sabato 7 dicembre, affronterà alla Piscina Comunale di Sori i Campioni d’Italia della Pro Recco nell’undicesima giornata del Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile di Serie A1.

Fischio d’inizio alle ore 18 agli ordini degli arbitri Paoletti e Scappini in quello che è un match impossibile per la matricola palermitana, capace tuttavia di non mollare mai, come si è visto anche nella formidabile rimonta di sabato scorso in casa contro la Lazio.

«È stata una partita dalle due facce – racconta Massimiliano Migliaccio – abbiamo giocato male, soprattutto in fase difensiva, per i primi due tempi – spiega l’attaccante napoletano al suo secondo anno al TeLiMar -: non siamo stati attenti alle marcature sui giocatori più pericolosi, che abbiamo così lasciato troppo liberi di concludere a rete.  Abbiamo subìto ben otto goal, realizzandone solo tre. Poi, il nostro Presidente ci ha caricati a dovere e siamo quindi riusciti a giocare come sappiamo fare: abbiamo arginato i biancocelesti, che in sedici minuti sono riusciti a segnare solo due goal. Peccato soltanto per l’ultima rete subita a causa dell’unica nostra sbavatura degli ultimi due tempi. Dobbiamo, però, cercare di vedere il bicchiere mezzo pieno – sottolinea -, perché siamo riusciti a recuperare il match dimostrando carattere, come già successo in tante altre partite. In alcune, la fortuna ha girato dalla nostra parte, in altre no. È vero, potevamo portare a casa i tre punti, ma per come si era messa contro la Lazio il pareggio è da archiviare come punto guadagnato. Domani, invece – afferma Migliaccio – ci aspetta un match proibitivo contro tredici giocatori, tutti medagliati e con un palmares formidabile, guidati da un coach che è la storia vivente della pallanuoto che conta. Sarà bello incontrare amici come Renzuto, con cui ho condiviso le giovanili al Posillipo, e Velotto con cui ho vissuto alla Canottieri Napoli la promozione in A1 e la partecipazione alla Coppa LEN. Andiamo là – conclude con sicurezza – senza timore, come se fosse un allenamento che ci permetterà di arricchire il nostro bagaglio pallanuotistico: non tutti hanno la fortuna di giocare contro dei grandissimi campioni che si possono di solito ammirare soltanto in televisione. Sono convinto che anche in questa delicata sfida sapremo mostrare di che pasta siamo fatti».

Per il Presidente del TeLiMar, Marcello Giliberti quello di domani è «un match che ci gratifica enormemente per il percorso seguito nei nostri ultimi dodici anni, che, grazie ad un mirato lavoro quotidiano che abbiamo sviluppato con grande tenacia sia sulla prima squadra che sul settore giovanile, ci ha consentito a fine giugno scorso di ritornare in A1. Questa trasferta a Recco sarà per noi importante per due ragioni: la prima è quella di cercare di estrapolare da una organizzazione di tipo professionistico, come quella recchiellina, una serie di aspetti di carattere logistico-organizzativo-sportivo da mutuare nel nostro contesto, con le dovute proporzioni determinate dalla ben diversa disponibilità di risorse finanziarie. Fermo restando il notevole divario tecnico fra noi ed i pluriscudettati liguri, la seconda è quella di fornire una prestazione dignitosa, cercando di fare del nostro meglio con un approccio attento per l’intera durata del match. Incontrare poi i Campioni Mondiali del nostro Settebello – Figlioli, Di Fulvio, Fondelli, Velotto, Di Somma, Echenique e Aicardi – che ormai ogni anno ospitiamo qui a Palermo per incontri ufficiali azzurri e con i quali si è ormai creato un rapporto personale di grande apprezzamento, è anche questo per noi un grandissimo piacere, così per come lo sarà rivedere Ratko Rudic, che a Palermo ha guidato nel lontano 1995 il Settebello nell’incontro di World League Italia-Russia».

Le Formazioni


Pro Recco: 1.Bijac, 2.Di Fulvio, 3.Mandic, 4.Figlioli, 5.Fondelli, 6.Velotto, 7.Di Somma, 8.Echenique, 9.Ivovic, 10.Dobud, 11.Aicardi, 12.Luongo, 13.Massaro – Allenatore: Ratko Rudic
 
TeLiMar: 1.Washburn, 2.Del Basso, 3.Galioto, 4.Di Patti, 6.Zammit, 7.Giliberti, 8.Saric, 9.Lo Cascio, 10.Maddaluno, 11.Draskovic, 12.Migliaccio, 13.Sansone –  Allenatore: Ivano Quartuccio
 

Arbitri: Attilio Paoletti di Roma e Stefano Scappini di Santa Marinella (RM).