Pallanuoto: il TeLiMar cede il passo all’Arechi Salerno. Il match termina con 9-11

Il Club dell'Addaura chiude la regular season al 2°posto e si prepara ai play-off contro il President Bologna

Telimar 2019 con il tecnico Ivano Quartuccio
Telimar 2019 con il tecnico Ivano Quartuccio

Il TeLiMar chiude la Regular Season a quota 44 punti. Nell’ultima giornata del girone di ritorno del Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile di Serie A2 Sud all’Olimpica di Palermo finisce 11-9 per l’Arechi Salerno, che in questo modo riesce a salvarsi senza passare dai play-out. I padroni di casa rincorrono per tutto il match gli ospiti, affamati di vittoria.

Riescono ad agguantare il pareggio per due volte nell’ultimo quarto, ma la cattiveria agonistica degli uomini di Nando Pesci è tanta e alla fine i ragazzi guidati da Ivano Quartuccio cedono il passo ai campani, che sulla sirena chiudono sul +2. Appuntamento all’8 giugno alla Piscina Olimpica di viale del Fante, per la prima sfida delle semifinali che vedranno il TeLiMar contrapposto al President Bologna. Gli emiliani, infatti, vincendo oggi in casa contro il Civitavecchia hanno conquistato all’ultima giornata il terzo posto del girone Nord davanti al Lavagna.

Una formazione inedita scende in vasca per il TeLiMar, che schiera subito Sansone in porta, Tuscano, Occhione, Lo Dico, Giliberti, Tabbiani e Fabiano.Sbloccano il tabellone gli ospiti che a 7’09 con un tiro angolato di Mattiello e con Siani in superiorità a 6’09 vanno sullo 0-2. Accorciano le distanze i padroni di casa con Tuscano che, dopo averci provato a 5’38, va in rete a 4’03 per l’1-2, ma ancora Siani a 3’40 porta sul doppio vantaggio i salernitani, che allungano sull’1-4 con Gregorio in più a 37” dal termine del primo parziale.

Altro TeLiMar è quello che scende in vasca nel secondo tempo, con il capitano Lo Cascio subito in rete a 7’36 per il 2-4. Il Club dell’Addaura si rifà sotto a 4’42 con un tiro da posizione 1 di Giliberti per il 3-4, ma Iannicelli con un tiro soltanto deviato da Sansone riporta l’Arechi sul +2 a 4’13. Il TeLiMar non ci sta e con Migliaccio segna il goal del 4-5 a 3’14. Siani da fuori a 1’05 chiude il parziale sul 4-6. In avvio della seconda metà del match, l’Arechi allunga con Massa che dal centro si gira bene e mette a segno a 7’05 la rete del 4-7. Lo Cascio trascina i padroni di casa e segna in superiorità su perfetto assist di Tabbiani il goal del 5-7 a 5’52. È lo stesso Tabbiani che in superiorità a 1’37 la mette dentro per il 6-7. Gregorio firma il 6-8 a 43” dal termine del terzo parziale, che si chiude però sul 7-8 per la rete di Di Patti.

Tutto si decide nell’ultimo quarto di gioco, con il TeLiMar che a 6’06 agguanta il pareggio dell’8-8 con Migliaccio in controfuga. L’Arechi sfrutta bene la superiorità con Massa che a 4’23 segna l’8-9. Decisivo ancora una volta Migliaccio che a 2’18 permette al TeLiMar di raggiungere i campani sul 9-9. La fame dell’Arechi si sente ed è Calì che segna il 9-10 in più a 1’35. Sullo scadere, poi, Gregorio firma il definitivo 9-11 che chiude la Regular Season e che permette ai salernitani di salvarsi, costringendo ai play-out la Cesport Napoli. Da registrare l’espulsione di Galioto (TeLiMar) per limite di falli, nel quarto tempo.

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Onore all’Arechi che ha giocato, a differenza nostra, una grande partita, vincendola meritatamente. La nostra prestazione è stata sottotono, probabilmente per la già matematica seconda posizione in classifica conquistata sabato scorso, oltre che per il carico di lavoro sostenuto dai nostri nel corso della settimana in cui abbiamo lavorato già in preparazione dei play-off, caricando molto, ed anche per il notevole minutaggio dato alle nostre seconde linee, che saranno essenziali per il tour de force di semifinali e finali play-off, che
dovremo giocare in tredici. Unico aspetto che mi riservo di chiarire con il mio tecnico Quartuccio il non avere fatto scendere neanche per un tempo in acqua il nostro portiere titolare, il napoletano Andrea Lamoglia, perfettamente integro, dando totale spazio al nostro storico portiere di casa Alessandro Sansone».

Al termine della partita, festa in vasca per il 2° Memorial Fabrizio Ruffino, manifestazione di nuoto che il TeLiMar organizza con la mamma Lidia in ricordo del giovane amico nuotatore, cresciuto nel Club dell’Addaura, deceduto prematuramente a seguito di un incidente in moto nella sua amata Mondello. Hanno partecipato le società: Olympia PA, Palermo 90, Waterpolo PA, Nadir e TeLiMar.

Ecco il tabellino del match:

TeLiMar: 1.Lamoglia, 2.Tuscano (1), 3.Galioto, 4.Di Patti (1), 5.Occhione, 6.Lo Dico, 7.Giliberti (1), 8.Saric, 9.Lo Cascio (2), 10.Tabbiani (1), 11.Fabiano, 12.Migliaccio (3), 13.Sansone – Allenatore: Ivano Quartuccio
Arechi Salerno: 1.Noviello, 2.Siani (3), 3.Mattiello (1), 4.Bencivenga, 5.Calì (1), 6.Esposito, 7.Zito, 8.Gregorio (3), 9.Vukasovic, 10.Mutariello, 11.Iannicelli (1), 12.Massa (2), 13.Spinelli – Allenatore: Nando Pesci

Print Friendly, PDF & Email