venerdì, 22 Ottobre 2021
spot_img
HomesportPallanuoto, il TeLiMar cede ai Campioni della Pro Recco per 5-15 nella...

Pallanuoto, il TeLiMar cede ai Campioni della Pro Recco per 5-15 nella II giornata del Girone Élite

Finisce 5-15 alla Piscina Olimpica Comunale di Palermo tra i padroni di casa del TeLiMar e i Campioni d’Italia della Pro Recco nella seconda giornata del Preliminary Round Scudetto del Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile di Serie A1.

Buon approccio degli uomini di Baldineti, subito in doppio vantaggio. Poi, la rimonta dei liguri, che allungano nel secondo tempo e mettono al sicuro il risultato. I palermitani, però, non accusano troppo il colpo e non permettono il dilagare degli avversari. Mantengono, inoltre, il secondo posto nella classifica del Girone E, grazie al pareggio tra Posillipo e Trieste.

Parte bene il Club dell’Addaura, che mette a segno un 2-0 con Marziali e Damonte in meno di 3 minuti di gioco. Hernandez non ci sta e suona la carica ai suoi, chiamando immediatamente il primo dei due time out a disposizione nel match. Da lì, la partita prende un’altra svolta, con il Recco che, prima, accorcia le distanze con Figari in più e, poi, approfittando del rigore parato da Bijac a Damonte, agguanta il pareggio in superiorità, sempre con Figari.

La qualità dei Campioni d’Italia viene messa in mostra nel secondo tempo, con un parziale di 7 a 0 per le reti in successione di Mandic, Luongo, Mandic, Aicardi, Figlioli su uomo in più, Di Fulvio e Ivovic, quest’ultimo in superiorità numerica.

Il TeLiMar, però, non accusa troppo il colpo e alla ripresa del gioco dopo l’intervallo lungo va subito in goal con Marziali. Il terzo tempo si chiude sul 3-10 per la rete di Echenique.

Mandic su uomo in più e Aicardi a uomini pari portano il Recco sul 3-12 all’inizio dell’ultimo quarto. L’orgoglio del TeLiMar emerge tutto nella rete del Capitano Lo Cascio, che costringe al fallo Velotto e poi, in superiorità, su passaggio di Occhione, mette a segno il 4-12 quando mancano 3’15 al termine. I recchelini chiudono la faccenda con il goal di Figlioli e Aicardi in superiorità e, infine, con Younger per il 4-15. Sul finale, spazio per la rete di Di Patti su uomo in più, che fissa il risultato sul 5-15.

Usciti per limite di falli Vlahovic (TeLiMar) e Figari (Pro Recco) nel quarto tempo.

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Partita dignitosissima dei miei ragazzi, che, carichi di lavoro in vista della Coppa Italia, hanno onorato la vasca con una buona prestazione. Senza il rigore sbagliato nel primo tempo e con un secondo tempo un po’ più accorto, avremmo chiuso il match con qualche
goal di differenza in meno. A noi favorevole l’altro risultato del girone, con il pareggio a Napoli fra Posillipo e Trieste. Lavoreremo ora motivati e concentrati, per preparare al meglio il match casalingo proprio contro il Posillipo, che vale mezzo passaggio di turno. Sono orgoglioso di essere riuscito col mio staff a proiettare il TeLiMar e la Città di Palermo su questo livello Élite».

Parziali: 2-2; 0-7; 1-1; 2-5.
Superiorità: TeLiMar 2/11 + 1 rigore parato; Pro Recco 8/11.

Il Tabellino
TeLiMar: Nicosia, Del Basso, Galioto, Di Patti 1, Occhione, Vlahovic, Giliberti, Marziali 2, Lo Cascio 1, Damonte 1, Lo Dico, Migliaccio, Washburn – Allenatore: Marco Baldineti
Pro Recco: Bijac, F. Di Fulvio 1, Mandic 3, Figlioli 2, Younger 1, Velotto, Presciutti, Echenique 1, Ivovic 1, Figari 2, Aicardi 3, Luongo 1, Negri – Allenatore: Gabriel Hernandez
Arbitri: Riccardo D’Antoni, di Siracusa, e Riccardo Carmignani, di Messina – Delegato: Giovanni Lo Dico, di Palermo.

CORRELATI

Ultimi inseriti