giovedì, 18 Luglio 2024
spot_img
HomesportPallanuoto, il TeLiMar batte la RN Savona 13-9 nell'ultimo turno di regular...

Pallanuoto, il TeLiMar batte la RN Savona 13-9 nell’ultimo turno di regular season

Un’altra vittoria di carattere per chiudere la regular season di A1 a quota 56 punti. Capocannoniere è Max Irving (62 reti), con il terzo posto per Johnny Hooper (59).
Esce con un 13-9 il TeLiMar Palermo dalla piscina Carlo Zanelli di Savona, battendo la Bper Rari Nantes con un perfetto quarto tempo.

I siciliani conducono il match sempre in vantaggio, mentre i padroni di casa restano alle loro calcagna fino allo strappo decisivo degli ultimi otto minuti. I giochi per il Campionato, ormai, sono fatti per entrambe le compagini, che hanno ben altri obiettivi di fronte a sé, ma sia gli uomini di Baldineti che quelli di Angelini puntavano a far bene oggi, per prepararsi al meglio in vista del momento clou della stagione. Per il Club dell’Addaura, significa play-off Scudetto, con la proibitiva semifinale contro la Pro Recco. Per i liguri, invece, la finale di ritorno di LEN Euro Cup contro il Vasas, dopo il pareggio dell’andata. Soddisfazione in casa TeLiMar per lo storico risultato nella classifica marcatori, che contribuisce a tenere alto il morale della squadra in vista della sfida del 3 maggio.

LA CRONACA
Subito pericolosi i padroni di casa, che per tre volte di seguito sono bloccati dai pali della porta difesa da Jurisic. A sbloccare il risultato è Occhione, su assist di Giorgetti. Il TeLiMar raddoppia con Hooper su doppia superiorità numerica, ma il Savona accorcia su rigore con Durdic. In controfuga solitaria, dopo un gol non convalidato al Club dell’Addaura per due metri, il fuorigioco della pallanuoto, Lanzoni segna il 2-2. Gli uomini di Baldineti reagiscono, però, con Lo Cascio su uomo in più.
La seconda frazione si apre con la rete in controfuga di Bruni, che riporta la partita in perfetto equilibrio. Pressing altissimo degli uomini di Angelini, che costringono il TeLiMar a provarci dalla distanza. Giorgetti riporta, così, avanti i palermitani, ma il vantaggio dura poco: un tiro di Patchaliev sotto il sette aggiorna il punteggio sul 4-4. Ribatte Irving su uomo in più, con il secondo periodo che si chiude sul 4-5.
Al rientro dall’intervallo lungo, Del Basso prova a scavare il gap. Lo aiuta Vitale, su uomo in più, per il 4-7, ma risponde Rizzo con un palo-gol su cui Jurisic non può fare nulla. Il TeLiMar non molla la presa e con Hooper tiene gli avversari sul +3. Jurisic riesce a neutralizzare un 2vs0, ma non può nulla sul tentativo successivo di Rocchi, che segna il 6-8. I biancorossi si fanno di nuovo sotto, ancora con Rocchi, stavolta in extra player.
Il match, come da previsioni, si gioca tutto negli ultimi otto minuti. Sfruttando gli ultimi secondi di uomo in più dell’ultima azione del terzo tempo, conquistando la palla al centro il TeLiMar si porta sul 7-9 con Lo Cascio. È il capitano, infatti, il più veloce a ribattere il pallone dentro dopo che il tiro di Irving si era stampato sulla traversa. Giorgetti porta i palermitani in doppia cifra. Con Jurisic che prova a sorprendere Nicosia, fermato solo dalla palla che rimane sulla linea di porta, i palermitani continuano a spingere: con Vitale e due volte con Hooper, tutto in controfuga, si portano sul 7-13. Poi, possono respirare un po’. I savonesi non possono far altro che accorciare con Durdic in più e con una palomba di Patchaliev, che vale il 9-13 finale.

 «È stata una stagione esaltante – commenta il capitano TeLiMar Ciccio Lo Cascio – culminata con questa vittoria. Abbiamo giocato bene, seguendo le direttive dell’allenatore, che ci ha fatto provare anche qualche schema nuovo in vista dei play-off. Questa partita per entrambe le squadre è stata un test. Il nostro è andato bene e ci dà ulteriore fiducia per il rush finale».

«Gran bella vittoria – per l’allenatore del Club dell’Addaura, Gu Baldineti – con diversi contropiedi sfruttati bene. Un buon segnale in ottica spareggi per lo Scudetto. Abbiamo provato qualche soluzione diversa, che in allenamento ha sempre funzionato, ma che doveva essere verificata in partita. Il Savona ha delle attenuanti, perché ha la testa completamente alla finale di Coppa. Una menzione speciale va a Irving e Hooper, primo e terzo nella classifica marcatori: un risultato storico per il TeLiMar e una grande soddisfazione per tutti i ragazzi, perché è stato grazie al lavoro di squadra che i due americani hanno segnato così tanto in stagione».

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Netta vittoria contro la forte Bper Rari Nantes Savona, che conferma il nostro valore e ci proietta meritatamente verso i play-off Scudetto. Ottimi in difesa, precisi in attacco, sempre in vantaggio. Siamo riusciti alla fine a staccare gli avversari nel corso del quarto tempo. Ciliegina sulla torta la vittoria della classifica dei marcatori da parte del nostro top player americano, Max Irving, atleta di straordinario talento, che, grazie al lavoro sviluppato al suo servizio durante l’intero Campionato dai suoi compagni di squadra, è riuscito a realizzare ben 62 gol. Complimenti quindi all’intero roster, al coach, e soprattutto al mio staff dirigenziale, con Federica Giliberti,  Gaetano Lombardo,  Lino Mesi e Piero Quartuccio che hanno instancabilmente supportato il lavoro del gruppo, consentendoci di lanciare il TeLiMar e la città di Palermo così in alto».

Campionato di pallanuoto maschile di Serie A1 – 26ª giornata – RN Savona vs TeLiMar 9-13
RN Savona: Nicosia, Rocchi 2, Patchaliev 2, Urbinati, Panerai, Rizzo 1, Caldieri, Bruni 1, Campopiano, Guidi, Durdic 2 (1 rig.), Lanzoni 1, Da Rold – Allenatore: Alberto Angelini
TeLiMar: Jurisic, Del Basso 1, Vitale 2, Fabiano, Giorgetti 2, Hooper 4, Giliberti, Pericas, Lo Cascio 2, Occhione 1, Lo Dico, Irving 1, Washburn – Allenatore: Marco Baldineti
Arbitri: Alessandro Severo, di Roma, e Riccardo Carmignani, di Messina – Delegato: Emanuele Costa
Parziali: 2-3; 2-2; 3-3; 2-5 – Superiorità: RN Savona 2/7 +1 rigore; TeLiMar 5/10.
Note: Espulso per gioco scorretto Irving (T) nel IV tempo. Nessuno uscito per limite di falli. Per RN Savona Nicosia sostituisce Da Rold nel III tempo. Spettatori 150.

CORRELATI

Ultimi inseriti