Palermo, trasferta trappola al San Paolo, l’imperativo è confermarsi.

C’è da scommettere che poche persone Domenica prima del fischio iniziale avrebbero scommesso sulla cattiveria ed organizzazione agonistica del Palermo di Iachini contro l’Inter di Mazzarri. Dopo un pareggio figlio di una partita dai mille volti si può tranquillamente dire che i rosanero possono giocarsela quasi con tutte le squadre in questo campionato. Nonostante la squadra manchi di quel pizzico di fortuna che porti alla prima vittoria, i segnali di miglioramento ci sono, e ad un mese esatto dalla debacle col Modena in Tim Cup i tifosi sembrano più fiduciosi nel prosieguo della stagione. Adesso arriva la trasferta di Napoli, col San Paolo che è uno dei campi più difficili dove prendere punti in A. Il Chievo però ha portato in casa propria tutta la posta in palio 10 giorni e fa, pertanto il Palermo ha tutte le carte in regola per farcela. Servirà spirito di gruppo, abnegazione tattica e tecnica e soprattutto grande cuore. La partita di Napoli può essere una trappola, perchè il Palermo con l’Inter ha speso tante energie fisiche e mentali ed affrontare una big, seppur in crisi, può riportare tutti sulla terra. Siamo sicuri che Iachini avrà lavorato su questo aspetto mentale, così che domani sera i palermitani possano sperare in un’impresa, per affrontare con calma la prossima gara contro la Lazio in programma tra 6 giorni.