Palermo si tinge di blu per la giornata sull’autismo

Anche quest’anno si è ripetuta la manifestazione patrocinata dall’ARS e organizzata dall’Associazione di famiglie ParlAutismo Onlus, che festeggia il suo decennale, in occasione della Giornata Mondiale sull’autismo proclamata dall’Onu. Un’opportunità per le famiglie di rivendicare il patto con le istituzioni e fare sentire la propria voce, in attesa di una legge regionale per il consolidamento della rete di assistenza dei servizi dedicati all’autismo e alle famiglie.

Da ieri sera fino all’alba, Amg Energia ha illuminato sia il teatro Politeama che il Palazzo dei Normanni con un intenso blu, il colore della solidarietà e simbolo della lotta delle famiglie.

Il Teatro Politeama si è riempito sin dalle 21 di giovani, famiglie, associazioni e scuole in una serata di musica, racconti e comunanza per poi concludere la manifestazione con una fiaccolata. Fuori dal teatro, il rombo dei motori dei bikers accorsi in sostengo dell’iniziativa. Ospite d’onore sul palco è stato l’attore Salvo Piparo. Alla manifestazione erano presenti, tra i vari sindaci della provincia e amministratori locali, il Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci e il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando.

«Riempiano per la seconda volta il teatro Politeama ed è per noi una grande soddisfazione – ha dichiarato in esclusiva a Giornale Cittadino Press Rosi Pennino, presidente di ParlAutismo -. Il tema dell’autismo è un problema mondiale, oggi incassiamo i risultati delle battaglie portate avanti in questo anno dalle famiglie». E sulla possibilità paventata dal premier Conte di creare un codice per persone con disabilità risponde: «Non mi sembra il caso di inventarsi la ricetta a soluzioni che le famiglie non hanno richiesto. Sarebbe opportuno sedersi e discuterne».

Tra Palermo e provincia sono circa 2.000 le persone affette da autismo, 5.000 in tutta la Sicilia. La campagna nazionale di raccolta fondi #sfidAutismo della Fondazione italiana Autismo darà la possibilità di raccogliere donazioni fino al 14 aprile, inviando un sms al 45589 del costo di 2 euro per i progetti di ricerca.

Print Friendly, PDF & Email