Palermo. “Psyche e Phatos” la mostra personale di Crista.

cristina-patti
Cristina Patti

“Psyche e Pathos” è il titolo della mostra personale della pittrice Cristina Patti, organizzata e curata dal Punto Cultura di Ninni Spanò, allestita sino al 30 settembre presso la hall dell’Hotel Mercure Palermo Centro, di Via Mariano Stabile 112, in cui l’artista espone otto dipinti su tela di grandi dimensioni.

Cristina Patti, in arte “Crista”, è una delle più promettenti artiste del panorama palermitano: estrosa e creativa, si mostra abile nel concepire la figura umana nelle sue forme sinuose e sensuali, leggiadre e piene di un erotismo elegante.

L’aggrovigliarsi di corpi, a volte intersecati e sovrapposti fra di loro, rivela sempre un’elevata cura formale e un attento studio delle proporzioni che si risolve in un raffinato equilibrio cromatico. Un forte senso di plasticismo permea i suoi quadri: il modellato, il colore, il disegno si condensano a comporre opere che si distinguono per stile e perfezione. Nel dipinto dal titolo “Il volo”, un’espressione ritmica e dinamica e una delicata stesura tonale delle masse compositive ci descrivono con efficacia la simbologia dell’ elemento aria. Eteree figure femminili divergenti animano l’opera: una si proietta verso l’alto; un’altra, al contrario, è risucchiata in basso: uno scontro tra passioni diametralmente opposte, che scuotono l’animo in una continua guerra. Ma una terza figura sta distesa, fungendo quasi da base, da supporto e sostegno alle altre due. Sembra a riposo, come a suggerire l’atavico desiderio, insito in ogni essere umano, di raggiungere l’ arcaica meta di un agognato equilibrio spirituale.

Ispirata dagli schemi di eleganza formale raffinatissima di Schiele e di Modigliani, dalla pittura simbolista di Klimt sino alla lezione di libertà formale di Gauguin, Crista fa suo l’insegnamento di questi grandi maestri, inglobandolo nella sua ricerca introspettica e dando vita ad un suo stile unico ed estremamente personale, ben riconoscibile anche ai profani.

Le opere di Crista si integrano a perfezione con la grande hall dell’hotel Mercure, elegante e dal design moderno e funzionale. Qui ha sede il Punto Cultura di Ninni Spanò, vero valore aggiunto dell’albergo, in quanto offre un ottimo servizio di informazione turistica, proponendosi anche come uno dei punti focali della vita culturale palermitana, con la periodica organizzazione di manifestazioni in cui arte e cultura si fondono in un nesso inestricabile.

Gerardo Di Martino

(Il Giornale Cittadino Press, ringrazia il lettore Gerardo Di Martino, per il contributo)