venerdì, 21 Gennaio 2022
spot_img
HomeculturaPalermo oggi ricorda Natale Mondo: ecco il VIDEO a lui dedicato di...

Palermo oggi ricorda Natale Mondo: ecco il VIDEO a lui dedicato di Claudia Sala

Il sindaco Leoluca Orlando, alla presenza delle più alte cariche civili e militari della città, ha partecipato questa mattina alla cerimonia che si è tenuta nell’atrio della caserma Boris Giuliano in memoria di Natale Mondo, assistente capo della Polizia di Stato, ucciso dalla mafia il 14 gennaio del 1988 nel quartiere Arenella.

La commemorazione è stata occasione per presentare il singolo “Il mondo dei balocchi”, scritto dalla cantautrice palermitana Claudia Sala e dedicato alla figura di Natale Mondo, per la cui realizzazione il Comune di Palermo ha offerto il patrocinio. 

“Oggi – ha dichiarato il sindaco Orlando – abbiamo ricordato il sacrificio di Natale Mondo con la presentazione di uno splendido videoclip realizzato da Claudia Sala che ci ricorda la forza, la serietà, la coerenza di un poliziotto e le difficoltà che ha dovuto affrontare nella vita, isolato e osteggiato da alcuni pezzi dello Stato. Rimane indimenticabile l’immagine di quel 6 agosto 1985 quando un muro salvò la sua vita o meglio rinviò la sua morte; il volto di Natale Mondo addolorato per l’uccisione di Ninni Cassarà e Roberto Antiochia davanti a lui in una pozza di sangue, e gli occhi consapevoli di un destino già scritto che si sarebbe compiuto tre anni dopo, quando la mafia lo uccise completando il suo disegno di morte. Il videoclip di Sala è un atto d’amore e di ammirazione per Natale Mondo e per i suoi familiari dopo anni di dolori, incomprensioni e isolamento. Rinnovare la memoria di quel 14 gennaio 1988 è un dovere civile verso un uomo che ha dato il suo contributo per liberare Palermo e la Sicilia dalla mafia e dalla sua cultura di omertà e morte”.

IL VIDEOCLIP

C’era una volta un bravo poliziotto di Palermo, ucciso dalla mafia, la cui storia non è stata dimenticata e che, più di trent’anni dopo il brutto fatto, è arrivato il tempo di raccontare in una canzone. 

È un omaggio totale a Natale Mondo, agente di polizia colpito a morte a Palermo dai sicari di “cosa nostra” il 14 gennaio 1988, il brano antimafia “Il mondo dei balocchi”, il nuovo singolo della cantautrice palermitana Claudia Sala, online il 14 gennaio su Youtube e prossimamente su tutte le piattaforme digitali. 

Il brano è prodotto dalla stessa cantante, dopo un periodo di pausa musicale dovuto dalla pandemia e dopo essere risultata positiva al Covid.  

Girato da Claudio Colomba tra il quartiere Arenella di Palermo e il Teatro Massimo, “Il mondo dei balocchi” trae il nome dal vero negozio della moglie di Natale Mondo, braccio destro del vicequestore Ninni Cassarà, ucciso a pochi metri dall’ingresso dell’attività. 

Il brano, corredato nel video da immagini inedite di Natale Mondo con la sua famiglia, è un percorso biografico-poetico della vita dell’agente, dalla cui storia Claudia Sala, nata nel 1988, è stata sempre affascinata sin da bambina, «perché – racconta – anche io sono del quartiere Arenella e ho frequentato la famiglia di Natale, che ha sempre combattuto per non fare dimenticare la sua vita. Un racconto che in me ha sempre sviluppato un senso di ingiustizia». 

Secondo la cantante: «la storia di Natale Mondo merita di essere conosciuta universalmente, soprattutto dai giovani, per ripristinare valori ed esempi di uomini di grande nobiltà d’animo che hanno lottato per il nostro paese. Tutt’ora Natale viene definito da chiunque “l’uomo buono”, amorevole e disponibile con tutti. Fece tanto per i bimbi del nostro quartiere, organizzò spesso i carnevali in cui regalava giocattoli ai più piccoli ed era sempre solare e paterno. Se è vero che l’arte rinnova i popoli allora l’uomo ha il diritto e il dovere di raccontare e ascoltare, per far sì che ogni singola espressione artistica possa migliorare l’umanità». 

Per dare la giusta melodia «con lo scopo di mostrare l’anima di Natale Mondo, Claudia Sala si è fatta circondare da musicisti e colleghi amici con cui ha lavorato negli ultimi 12 anni di carriera.  

Il videoclip è prodotto da GianfabyProduction, la produzione artistica è di Francesco Moneti, violinista dei Modena City Ramblers, braccio destro musicale della cantante con cui collabora da 10 anni. Al pianoforte c’è il cantautore palermitano Pippo Pollina, famoso in tutto il mondo, con cui Claudia ha lavorato in tour nel 2018 e 2019 in 120 concerti in tutta Europa. E ancora: alle chitarre c’è il bluesman di Palermo Umberto Porcaro, al basso Davide Femminino, alla batteria Diego Scaffidi dei Modena City Ramblers. L’arrangiamento per archi dell’Orchestra Mediterranea è stato curato dal pianista e direttore d’orchestra palermitano Alberto Maniaci e la voce lirica è di Emanuela Sala, soprano lirico, sorella di Claudia. 

Le riprese all’interno del Teatro Massimo sono state patrocinate dal Comune di Palermo. Un “ritorno a casa” per Claudia Sala, che nel palco palermitano per eccellenza ha esordito come componente del coro delle voci bianche insieme alla sorella all’età di 11 anni, iniziando così a coltivare la sua passione per la musica. 

Il brano “Il mondo dei balocchi” è il segno di una nuova fase artistica della cantante che prende insegnamento dai suoi maestri, raccontando chi “una voce più non ha” ed è l’assaggio di un grande sogno della cantante: uno spettacolo dal titolo “Per non dimenticare”, che vede la partecipazione di tutti gli artisti con cui ha collaborato in una scaletta che racchiude brani cantati insieme, che raccontano storie e vite di uomini e donne, esempi per il mondo intero. 

Il video “Il mondo dei balocchi” è stato proiettato stamani al complesso Santa Elisabetta della Squadra Mobile di Palermo in occasione delle commemorazioni legate al ricordo di Natale Mondo. Oggi, alle 18, nella chiesa di Sant’Antonio da Padova all’Arenella il video sarò proiettato dopo la messa per Natale Mondo. Anche in questo caso sarà presente l’artista. 

Claudia Sala 

Cantante folk-pop che ama le contaminazioni e collaborazioni musicali, ha iniziato il suo percorso musicale a 8 anni, facendo parte del coro delle voci bianche del Teatro Massimo di Palermo. Nel suo percorso musicale si è affiancata ad illustri artisti quali i Modena City Ramblers, Pippo Pollina, Casa del Vento, Cisco, Sonohra, ed altri, impegnati nel raccontare la storia e l’autenticità della realtà sociale. L’artista ha all’attivo due ep. 

QUI IL VIDEO:

CORRELATI

Ultimi inseriti