Palermo. Musica nelle scuole dei quartieri disagiati.Comune assegna borse studio a Conservatorio

Il Comune di Palermo ha assegnato venti borse di studio al Conservatorio di musica “V. Bellini” per sostenere il progetto didattico “La musica nelle scuole dei quartieri disagiati e periferie”.

Il progetto ha lo scopo di promuovere la cultura musicale in 11 scuole della periferia o di quartieri disagiati, con lezioni di strumento e con la creazione di cori di voci bianche, grazie alla collaborazione di 20 giovani musicisti laureandi del Conservatorio. A questo scopo, questa mattina a Villa Niscemi c’è stato un incontro che ha visto partecipi il sindaco Leoluca Orlando, i rappresentanti delle 11 scuole e del Conservatorio, e il Consigliere comunale Pia Tramontana, che ha promosso l’iniziativa.

“Un progetto sperimentale – ha dichiarato il Sindaco Orlando – e un modo per dialogare con il governo centrale e chiedere una riforma della scuola che coinvolga anche la musica, garantendo a questi ragazzi un approccio all’alfabetizzazione musicale senza discriminazioni di sorta. Deve essere chiaro, però, – ha concluso il primo cittadino – che a Palermo non stiamo con le mani in mano ad aspettare. Nel frattempo, le riforme ce le facciamo da noi”.

“Il nostro obiettivo – ha affermato Pia Tramontana – è lavorare sul territorio, promuovendo lo studio dello strumento, e divulgare la cultura musicale come valido supporto ad una migliore crescita dell’individuo”.