Palermo Ladies Open, Martic e Kontaveit prime semifinaliste. Esce a testa alta la Cocciaretto

Elisabetta Cocciaretto

Sarà tra Petra Martic, n. 15 al mondo, e Anett Kontaveit, n. 22 del ranking, la prima semifinale dei 31^ Palermo Ladies Open, in programma oggi alle ore 17. La tennista croata, testa di serie n. 1 del tabellone, ha avuto la meglio su Aliaksandra Sasnovich con un doppio 7-6, mentre la Kontaveit ha messo fine alla splendida avventura di Elisabetta Cocciaretto. La giovane azzurra è uscita di scena, a testa alta, eliminata nel secondo match del giorno sul campo centrale dopo una “battaglia” di 2h05’ che l’ha vista soccombere con il punteggio di  6-1 4-6 6-2 in 2h05′. Dopo aver perso il primo set in appena 27 minuti, Cocciaretto ha reagito nel secondo parziale, nonostante due medical time out per problemi alla coscia sinistra, prima di cedere il passo nel terzo e decisivo set.

Grazie a questa vittoria la Kontaveit sale alla posizione n. 21 della classifica mondiale e conquista la prima semifinale in stagione in un torneo del circuito. “È stato difficile questa sera, ho gestito meglio gli scambi nel terzo set – ha detto Kontaveit – Martic gioca molto bene sulla terra, ma io mi sento bene in campo. Sarà un match contro una grande giocatrice, farò del mio meglio”.

“Questo match mi può dare tanti spunti, Kontaveit è una giocatrice forte ed esperta – ha spiegato Cocciaretto – Giocare contro di lei è stato un onore. Posso giocarmela con giocatrici di questo livello, ma devo migliorare dal punto di vista fisico e nel mio atteggiamento”.

Cocciaretto, dopo i Palermo Ladies Open, lunedì raggiungerà il suo best ranking (144). La sua avventura al Country Time Club, però, non è ancora finita. Domani, infatti, giocherà la semifinale del torneo di doppio, in coppia con Martina Trevisan, contro le olandesi Bibiane Schoofs e Rosalie Van Der Hoek.

Continua, invece, il torneo della testa di serie n. 1 Petra Martic. La croata ha impiegato due ore e diciotto minuti per avere la meglio sulla bielorussa Aliaksandra Sasnovich, n. 119 del ranking WTA, proveniente dalle qualificazioni. Due set combattuti, terminati entrambi al tie break. “Ci sono cose di cui sono felice e altre no – ha spiegato Martic – è stata un’altra bella lotta. Sono contenta di non aver mollato. Sono felice di aver vinto questo match in due set. Condizione fisica? Penso che oggi sia stato meglio di ieri, vedremo partita dopo partita”.

La pattuglia azzurra si assottiglia, ma non ammaina completamente bandiera. I quarti sono fatali ad Elisabetta Cocciaretto e Sara Errani, mentre centra la qualificazione Camila Giorgi. La n.1 d’Italia, dopo 2h52’ di gioco supera la n. 25 al mondo, Dayana Yastremska (testa di serie n. 7 del Torneo) in tre tiratissimi set con il punteggio di 6-4 6-7 3-6. Un successo meritato per la Giorgi ed arrivato al culmine di una lunga battaglia passata anche attraverso due match-point annullati all’avversaria sul 6-4 5-4.

“In quel momento è cambiato tutto  – ha detto la Giorgi – ho mantenuto il mio livello di gioco ed è andata bene”. La tennista azzurra affronterà in semifinale la francese, Fiona Ferro, reduce dal successo con Sara Errani, mentre l’altra semifinale vedrà di fronte Martic-Kontaveit (tra loro, un solo  precedente, a febbraio nei quarti a Dubai, con vittoria della croata).

Se la Giorgi sorride, i quarti sono stati fatali alle altre due azzurre rimaste in tabellone. Dopo l’eliminazione di Elisabetta Cocciaretto per mano dell’estone, Anett Kontaveit, n. 22 WTA, per 62 46 61, è stata la volta di Sara Errani ad entrare su quel centrale che l’ha vista due volte trionfatrice (2008 e 2012) ed otto volte nei quarti. Il match contro Fiona Ferro, n. 53 della classifica è stato in equilibrio solo nel primo set: il break in apertura ha illuso su un diverso andamento della partita che la tennista transalpina è riuscita a chiudere sul 6-4. Nel secondo set la Errani ha pagato il peso di un cammino sfiancante perdendo per 6-1 in 1h28’ complessivi. Per la Ferro è la terza semifinale in carriera, mentre per Sara l’epilogo di un Torneo, sicuramente, positivo.

“A prescindere dalla partita con la Ferro, sono contenta, è stato un buon torneo – ha detto la Errani – oggi ho faticato fisicamente, ho speso tanto a metà del primo set. Sentivo che potevo fare di più, ma il mio corpo non reagiva come volevo. La Wild Card? Ringrazio Oliviero Palma (il direttore dei 31^ Palermo Ladies Open, ndr). Potere tornare a giocare a Palermo per la prima volta, considerando come hanno gestito la situazione, è un orgoglio”.

IL PROGRAMMA DI OGGI

Tre match, a partire dalle ore 17.00, tutti sul campo centrale. Aprirà il programma la semifinale tra Martic e Kontaveit, a seguire l’incontro tra la vincente di Ferro-Errani e la vincente di Yastremska-Giorgi. In chiusura, invece, la semifinale di doppio che vedrà impegnate le azzurre Cocciaretto e Trevisan.

RISULTATI AGGIORNATI (ORE 20.45 del 7 agosto)

Campo Centrale

[1] P. Martic (Cro) b. [Q] A. Sasnovich (Blr) 7-6(5) 7-6(3)

[4] A. Kontaveit (Est) b. [WC] E. Cocciaretto (Ita) 6-1 4-6 6-2

Ferro (Fra) – [WC] S. Errani (Ita)

[7] D. Yastremska (Ukr) – C. Giorgi (Ita)

Campo n. 6

Rus (Ned) / T. Zidansek (Slo) b. G. Minnen (Bel) / A. Van Uytvanck (Bel) 1-6 7-6 13-11

PROGRAMMA SABATO 8 AGOSTO

Campo Centrale – A partire dalle ore 17.00

[1] P. Martic (CRO) vs [4] A. Kontaveit (EST)

Ferro (FRA) or [WC] S. Errani (ITA) vs [7] D. Yastremska (UKR) or C. Giorgi (ITA)

Cocciaretto (ITA) / M. Trevisan (ITA) vs [4] B. Schoofs (NED) / R. Van Der Hoek (NED)

Spettacolo assicurato nel giorno delle semifinali dei 31^ Palermo Ladies Open. Nella parte alta del tabellone, si troveranno di fronte le ultime teste di serie rimaste in gioco: la n. 1, la croata Petra Martic che, alle ore 17, affronterà sul campo centrale, l’estone Anett Kontaveit, n. 4 del seeding, mentre in quella bassa l’azzurra Camila Giorgi giocherà contro la francese, Fiona Ferro. Chiuderà il programma la semifinale del doppio tra la coppia azzurra Cocciaretto-Trevisan e le olandesi, teste di serie n. 4 del tabellone,Schoofs-Van Der Hoek.

Martic e Kontaveit vantano un solo precedente, quest’anno, nei quarti a Dubai con successo della tennista croata in 1h41’ per 7-6(4) 6-1, mentre Ferro e Giorgi si affronteranno per la prima volta. La tennista azzurra, tornata a giocare sulla terra a distanza di due anni dalla sua ultima apparizione, ha eliminato a Palermo al primo turno la svedese Rebecca Peterson (7-5 6-4), poi la qualificata slovena, Kaja Juvan (3-6 6-2 6-4), quindi ieri sera nei quarti Dayana Yastremska, testa di serie n. 7 del tabellone e n. 25 al mondo, al termine di un match molto combattuto in cui l’italiana ha annullato anche 2 set-point (4-6 7-6 6-3).

La Giorgi, n. 89 della classifica mondiale, grazie alla semifinale centrata al Country salirà alla posizione n. 71 del ranking (diventerà 65 in caso di qualificazione alla finale e 58 se dovesse vincere il titolo dei 31^ Palermo Ladies Open).

La coppia vincitrice della semifinale del doppio di questa sera affronterà domani in finale Rus-Zidansek (hanno ieri battuto Minnen-Van Uytvanck).