Palermo Ladies Open, Errani vince dopo tre ore. Esulta anche Cocciaretto

Sara Errani
Sara Errani

Una battaglia lunga due ore e cinquantasette minuti, poi il boato dei 327 spettatori (capienza massima) del campo centrale del Country Time Club per Sara Errani. La tennista azzurra, campionessa dei Palermo Ladies Open nel 2008 e nel 2012, ha vinto il primo turno del tabellone principale contro la rumena, n. 75 al mondo, Sorana Cirstea. Errani, dopo aver vinto il primo set con il punteggio di 7-5 in un’ora di gioco, ha perso il secondo set con un netto 6-1. Poi il terzo e decisivo set dove la tennista bolognese è dovuta ricorrere per tre volte al medical time out per problemi alla coscia. Infine la gioia con il punteggio di 6-4.

“Ho dato tutto, nel finale ho avuto i crampi – ha spiegato Errani – Ho dato tutto, svoltando nel terzo set. Il torneo è gestito benissimo, ci tengono d’occhio sotto tutti i punti di vista. Sono orgogliosa che il circuito sia ripartito da Palermo”. Nel prossimo turno, Errani sfiderà la vincente tra Sakkari e Pliskova.

La giornata di soddisfazioni per le tenniste italiane, però, è iniziata con Elisabetta Cocciaretto che ha vinto contro la slovena, n. 45 al mondo, con il punteggio di 7-6 6-3. Per Cocciaretto si tratta della prima vittoria in carriera contro una top 50 del ranking wta. Al secondo turno affronterà Donna Vekic, tennista croata, 24 anni, n. 24 della classifica mondiale, e testa di serie n. 6 della classifica mondiale, che ha battuto Arantxa Rus (70) per 6-1 6-2. “È strano tornare a competere, soprattutto all’inizio – ha raccontato Vekic in conferenza stampa – Dopo i primi due game mi sono rilassata e sono riuscita a concentrarmi”. Accede al secondo turno anche Laura Siegemund, tedesca, n. 65 al mondo, che ha avuto la meglio sulla rumena Irina Begu.

Nulla da fare per Martina Trevisan, che dopo avere superato Gatto-Monticone e Gracheva, si è arresa al terzo ed ultimo turno di qualificazione alla diciannovenne slovena, Kaja Sluvan, n. 118 del mondo per 7-6  6-1. Sono entrate nel main draw anche l’argentina Nadia Podoroska, la russa Liudmila Samsonova e la bielorussia Aliaksandra Sasnovich. Come lucky loser, invece, entra in tabellone la francese Oceane Dodin.

TRIBUTE TO THE HEROES

Sul campo centrale, al termine del match tra Sara Errani e Sorana Cirstea, si è svolta la cerimonia inaugurale della ripresa delle attività del circuito professionistico femminile del tennis. All’evento hanno partecipato Oliviero Palma, direttore dei 31 Palermo Ladies Open, Giorgio Cammarata, presidente del Country Time Club, Fabrizio Sestini, Director Tournament Relations Europe & Southern Asia / Pacific WTA, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il professore Antonio Cascio, consulente anti-covid del torneo, l’assessore del turismo, dello sport e dello spettacolo della regione Sicilia, Manlio Messina, e Camila Giorgi in rappresentanza delle giocatrici.

PROGRAMMA DI OGGI

E’ previsto l’esordio delle teste di serie n. 1, Petra Martic, e della testa di serie n. 2, Marketa Vondrousova. Quest’ultima aprirà il programma sul campo centrale contro la qualificata Kaja Juvan. A seguire Petra Martic giocherà contro la belga Alison Van Uytvanck, n. 57 al mondo. Subito dopo debutterà Camila Giorgi contro la svedese Rebecca Peterson.