Palermo, la II Circoscrizione chiede verifiche sull’accampamento abusivo di via Messina Marine

Immagine accampamento abusivo in via M. Marine

Lo scorso 25 giugno, con una nota della seconda circoscrizione ed indirizzata al Comando della Polizia Municipale ed al comune di Palermo, nonché alle forze dell’ordine cittadine, il consigliere Giuseppe Guaresi sollecita la richiesta di un intervento urgente per verifiche sull’accampamento abusivo di via Messina Marine, altezza via Laudicina.

Nella nota si legge che, dopo ripetute lamentele di cittadini e residenti, rivolte allo stesso consigliere Guaresi, si segnala già da diversi giorni un’occupazione abusiva, da parte di ignoti, nell’area in prossimità dell’ex distributore, alla Bandita.

L’area, nello specifico, si presenta con diverse roulotte e camper, panni stesi, e rifiuti in diversi punti. Proprio su questo ultimo punto, l’attenzione si sposta all’eventuale creazione di discariche abusive a cielo aperto.

Tra le richieste vi è quella di un controllo sullo stato dei luoghi con conseguente intervento per liberare l’area. Inoltre, si rende altresì necessario un servizio periodico di vigilanza da estendersi lungo tutto il litorale della costa sud, al fine di prevenire ulteriori occupazioni abusive e abbandono di rifiuti.

Una seconda nota del 28 giugno, sempre a cura del consigliere della II Circoscrizione Giuseppe Guaresi, ed indirizzata al sindaco di Palermo Leoluca Orlando, riguarda un “S.O.S. Emergenza Sanitaria” ad Acqua dei Corsari con una richiesta d’intervento urgente di derattizzazione e disinfestazione delle vie: Messina Marine, Kolbe, Li Gotti, Galletti, Ambrosoli, G. Rovella e Guglielmini. In tali strade cittadine, da giorni, si registra la presenza di rifiuti abbandonati, insieme a materiale edile, amianto, e non solo. I rischi sono quelli che si possano trasmettere malattie anche gravi per l’uomo. Ed in quelle strade giocano anche dei bambini.

Print Friendly, PDF & Email