“Palermo e gli animali: quale attenzione?” giovedì pomeriggio assemblea cittadina

“Palermo e gli animali: quale attenzione?” è il titolo dell’assemblea pubblica, in programma domani, giovedì 14 maggio, dalle 15,30 a Sala delle Lapidi (Palazzo delle Aquile), su iniziativa di Mov 139 e Italia dei Valori. Si parlerà del Canile municipale, dell’attività sanitaria, del fenomeno del randagismo, della sterilizzazione, delle adozioni incentivate, della Carta dei diritti degli animali, delle Zone per la sgambatura dei cani nei parchi, nelle ville e nei giardini cittadini, delle guardie zoofile e della proposta di istituire un cimitero degli animali. L’assemblea sarà presieduta e moderata dalla Consigliera Comunale Federica Aluzzo. Saranno presenti, fra gli altri l’Assessore per i diritti degli animali Francesco Maria Raimondo, il Dirigente responsabile dei diritti degli animali Maurizio Pedicone: l’Assessore all’Urbanistica Giuseppe Gini; la Dirigente della UOB 8.1 “Igiene urbana Veterinaria” del Dipartimento ASOE dell’Assessorato regionale della salute Maria Concetta Ansaldi, il Comandante della Polizia Municipale Vincenzo Messina, il capogruppo di Mov 139 in Consiglio comunale Aurelio Scavone, il capogruppo di Italia dei Valori Filippo Occhipinti; il Medico Veterinario Dirigente all’Asp di Palermo Francaviglia, e i rappresentanti delle associazioni in difesa dei diritti degli animali.

 

“Dopo aver presentato l’Ordine del giorno per l’istituzione del Cimitero degli animali d’affezione e aver intrapreso con la V Commissione e gli uffici competenti il lavoro sul regolamento – spiega la Consigliera Comunale Federica Aluzzo – sono stata contattata da molti animalisti che hanno evidenziato problematiche e necessità di migliorare anche i servizi dedicati agli animali “vivi”: dal canile municipale, al randagismo, dal fattore sterilizzazioni agli spazi per la sgambatura. Con l’assemblea cittadina organizzata da Mov139 e Idv, intendiamo creare un momento di incontro tra cittadini amanti degli animali ed amministrazione, per evidenziare le criticità e conoscere cosa si sta facendo o si potrà fare nel futuro per superarle. Invitiamo, pertanto, tutti a partecipare all’assemblea, per decidere insieme alle istituzioni la strada da percorrere per far si che il Comune di Palermo si occupi non soltanto di migliorare la qualità della vita degli uomini, cosa già difficile vista la situazione drammatica trovata e la penuria di risorse, ma anche degli animali, che della vita degli uomini fanno parte”.

Print Friendly, PDF & Email