Palermo, da lunedì riaprono due Centri Comunali di Raccolta

A seguire, la dichiarazione del Presidente dell'VIII Circoscrizione Marco Frasca Polara in merito all'annunciata riapertura da parte di Rap dei centri comunali di raccolta chiusi dallo scorso 19 marzo

ccr
Centro Comunale di Raccolta, viale dei Picciotti

Palermo. Da venerdì 24 aprile, la RAP riattiva il servizio di ritiro “sfalci di potature” presso la postazione mobile del Parcheggio di via Galatea a Mondello. Il servizio sarà attivo dal lunedì a sabato (eccetto festivi) dalle ore 8,00 alle ore 11,00. 

Da lunedì 27, invece si avvierà una graduale riapertura dei CCR, i Centri Comunali di raccolta.

Al momento torneranno operativi, solo in orario antimeridiano, il CCR “Nicoletti” e il CCR “Picciotti” rispettivamente nella zona nord e nella zona sud della città.

Entrambi saranno aperti, dal lunedì al sabato, eccetto festivi, dalle ore 7 alle ore 13. 

L’accesso dell’utenza e i conferimenti dovranno essere effettuati nel rispetto e in applicazione delle prescrizioni contenute nei DPCM e nelle ordinanze regionali di riferimento per il contenimento alla diffusione del Covid -19 e, principalmente, tenendo conto del distanziamento sociale. 

“In virtù degli ultimi provvedimenti emessi a livello nazionale e regionale, che avviano una fase di progressivo ritorno alla operatività di molti settori  – spiega il presidente Giuseppe Norata  anche la RAP intraprende questo percorso, partendo dai servizi utili perché i cittadini possano smaltire i propri rifiuti ingombranti o gli sfalci di potatura in modo corretto”.

“In queste settimane la RAP ha garantito i servizi essenziali – ricordano il Sindaco Leoluca Orlando e l’Assessore Sergio Marino – ed ora si attrezza per un graduale ritorno se non alla normalità, comunque ad un livello di servizi tale da rispondere al meglio alle esigenze dei cittadini e del decoro della città”.

***

Dichiarazione del Presidente dell’VIII Circoscrizione Marco Frasca Polara in merito all’annunciata riapertura da parte di Rap dei centri comunali di raccolta chiusi dallo scorso 19 marzo: “Ancora più urgente e necessaria della riapertura dei centri comunali di raccolta è la riattivazione del servizio di ritiro ingombranti a domicilio. Un servizio sospeso da più di un mese e che risulta indispensabile per le persone anziane e fragili impossibilitate a uscire a causa di questa emergenza sanitaria. La scelta di sospendere questo servizio durante la quarantena si è rivelata illogica e penalizzante. Ho chiesto a RAP e all’Amministrazione di correre ai ripari al più presto e di venire incontro alle esigenze dei più deboli, ripristinando la raccolta a domicilio degli ingombranti almeno per le persone anziane e fragili”.