Palermo Classica, la musica di Franck Laurent-Grandpré a San Mattia dei Crociferi

Franck Laurent-Grandpré
Il pianista Franck Laurent-Grandpré

In un panorama di grandi pianiste, arriva anche un giovane concertista che i critici stanno tenendo sotto debita attenzione, anche per la sua passione per i luoghi non convenzionali dove portare la musica: il pianista e compositore francese Franck Laurent-Grandpré sarà infatti impegnato – per Palermo Classica, domenica prossima 10 marzo, alle 19 nell’ex oratorio di San Mattia ai Crociferi – in un recital in cui presenterà un suo pezzo ispirato alla Sagrada Familia, estratti da Wagner/Liszt, “Le Stagioni n. 6 e n. 12” di Tchaikovsky e “Dieci preludi op. 23” di Rachmaninov.

L’avvio del concerto sarà proprio con una composizione del giovane pianista ispirata alla Sagrada Familia di Barcellona, in un impasto sonoro tra tradizione e contemporaneità. Laurent-Grandpré proseguirà il suo recital interpretando la trascrizione per pianoforte che nel 1867 Liszt adattò da “La morte di Isotta”, episodio finale del terzo atto del “Tristano e Isotta” di Wagner.

Una trascrizione che, mediante tremoli, arpeggi, ampi accordi e sovrapposizione di piani sonori, mantiene la sostanza della scena drammatica. Sognante è il delicato canto delle stagioni di Tchaikovsky: dal quieto e ridente Giugno, al candido Dicembre.

Chiudono il concerto il Preludio Op. 3 n.2 e i Dieci Preludi op. 23 di Rachmaninov: idee musicali, inesauribili risorse e formule tecniche libere da ogni preconcetto e forma.

Ventisette anni, originario di Lione, Franck Laurent-Grandpré ama suonare in luoghi non convenzionali, come le strade durante il Festival di Bolzano, quartieri svantaggiati (Associazione Verramuse) o per il restauro del patrimonio (Ste Foy les Lyon); ha partecipato ad un progetto di recupero di strumenti storici nell’abbazia di Royaumont in Francia, da solista e accompagnatore ha partecipato ad un tour di quindici concerti del coro del Primatiale St Jean de Lyon, in Romania e Bulgaria. Tra quest’anno e il prossimo ha in programma particolari recital con effetti visivi dentro monumenti storici. Biglietto: 14,50 euro.

Programma concerto

 F.Laurent-Grandpré

Estratti di Sagrada Familia

Wagner/Liszt

Morte d’Amore (da Tristano e Isotta)

Tchaikovsky

Le Stagioni No. 6 “Giugno”

Le Stagioni No. 12 “Dicembre”

Rachmaninov

Preludio Op. 3 No. 2

10 preludi Op. 23

“Il est rare de trouver une telle dévotion et un amour aussi sincère pour la musique. 

(è raro trovare una tale devozione e un amore così sincero per la musica”)  

Eliso Virsaladze

A differenza di molti coetanei, il neanche trentenne Franck Laurent-Grandpré ha iniziato a suonare il piano abbastanza tardi, a 13 anni, ma già a 16 ha vinto la sua prima medaglia d’oro al Conservatorio di Lione. Si è poi iscritto alla Scuola Superiore di Musica di Ginevra, e al Conservatoire Supérieur di Parigi nella classe di Denis Pascal. Ha suonato con Jean-Claude Pennetier, Epifanio Comis, Georges Pludermacher, Michel Béroff o Eliso Virsaladze, per Maria-Joao Pires, Jorge Luis Prats e Sir Andràs Schiff. Oggi si sta perfezionando con Pascal Nemirovski al Royal Birmingham Conservatoire dove ha ricevuto una borsa di studio completa.

Selezionato per partecipare alle più prestigiose competizioni pianistiche internazionali come il Queen Elizabeth Competition o il Leeds International Piano Competition, Franck Laurent-Grandpré è stato semi-finalista al Long Thibaud Crespin International Competition nel 2015, ha vinto il Concorso Internazionale di Lagny sur Marne (farà parte della giuria quest’anno) ed è giunto in finale al concorso Busoni nel 2017. È stato invitato ad aprire la cerimonia di gala del primo concorso pianistico internazionale Antoine de Saint-Exupéry in Francia nel 2018. Ad aprile sarà tra i 380 pianisti invitati a suonare di fronte a Martha Argerich e Nelson Freire al III Concorso Internazionale di Vigo.

PROSSIMI CONCERTI

Palermo Classica continua a parlare al maschile: il prossimo appuntamento sarà infatti domenica 17 marzo con Marton Kiss, impegnato in pezzi di Tchaikovsky, Rachmaninov e Liszt. I biglietti (da 8 a 14,50 euro; abbonamenti da 50 euro) si acquistano presso l’Accademia Palermo Classica in via Paolo Paternostro, 94; online sul circuito CiaoTickets.com; la sera stessa del concerto alla chiesa di San Mattia dei Crociferi. Info: 091.332208 | 366.4226337 | www.palermoclassica.it.

Print Friendly, PDF & Email