venerdì, 16 Aprile 2021
spot_img
HomeappuntamentiOpera Ethno Clarinet 2019. Nuova produzione artistica del clarinettista e compositore siciliano...

Opera Ethno Clarinet 2019. Nuova produzione artistica del clarinettista e compositore siciliano Giovanni Mattaliano

Dedicata a 8 paesi siciliani di origini arabe, in scena domenica 5 maggio alle 18 al Real Teatro Santa Cecilia a Palermo

Domenica 5 maggio ore 18:00 al Real Teatro Santa Cecilia di Palermo verrà presentata in prima assoluta l’Opera Ethno Clarinet, dedicata al popolo mediterraneo, attraverso il pensiero di 8 compositori clarinettisti, immersi nell’immenso spazio sonoro della vita dell’arte. L’Opera Ethno Clarinet rappresenta l’Anima creativa dei paesi viaggiatori, un lavoro compositivo sensibile e viscerale a contatto con gli elementi della natura.

Una prima assoluta di una produzione artistica dedicata al magico suono del clarinetto. Otto nuove composizioni realizzate da 8 compositori clarinettisti: Giovanni Mattaliano (ideatore e produttore artistico), Giuseppe Testa, Giuseppe Crapisi, Nunzio Ortolano, Vincenzo Correnti, Gianpiero Risico, Ninni Pedone, Nino Scorsone e dedicate a 8 paesi d’arte della Sicilia di origini arabe, otto nuove composizioni per ensemble di clarinetti con percussioni etniche eseguite da un collettivo di 30 clarinettisti del Mediterranean Soloist Clarinets e del Calamus Ensemble e dai percussionisti Giuseppe Mazzamuto, Sergio Calì, Vito Amato, affiancati dalla voce di Patri Franco sui testi di Francesca Amato.

Così racconta Giovanni Mattaliano “Era da anni che pensavo di dedicare un’Opera strumentale all’anima etnica dei miei clarinetti e della mia meravigliosa terra posta al centro del Mediterraneo. Ho identificato 8 paesi diversi tra loro tra i 390 di cui la Sicilia è composta, non era facile perché tutta l’isola ha più o meno origini arabe, normanne, sefardite. I paesi a cui è dedicata quest’Opera sono: Mazara del Vallo, Marsala, Sciacca, Sambuca di Sicilia, Cefalù, Alcamo, Siculiana e Modica, l’ho voluta condividere con alcuni tra i più sensibili compositori clarinettisti Siciliani (Vincenzo Correnti l’unico originario di Camerino) in occasione dell’inaugurazione della III° edizione del Clarinet Sicily Festival 2019, tra l’altro anno della pace e della condivisione tra i popoli etnici”.

Un appuntamento creativo da non perdere, autoprodotto e patrocinato dai Compositori Italiani Clarinettisti (#italianclarinetistscomposers), dal Mediterranean Soloist Clarinet e dal Calamus Ensemble, dall’associazione Radici di Sole, dalla Buffet Crampon di Parigi, dall’Accademia Italiana del clarinetto, la banda musicale Santa Cecilia di Cefalù, radio Ros Brera e dal Brass Group di Palermo.

Ingresso € 10.

Fotografia di scena a cura di Giuliana Torre, Tiziana Di Vita, Serio Santino.

CORRELATI

Ultimi inseriti