Oltre le barriere: a Palermo parte il progetto di potenziamento della vela paralimpica

oltre le barriere
oltre le barriere - ph. Salvatore Lopez

Dopo lunghi mesi di stop delle attività a causa dell’emergenza sanitaria, la ripresa della Lega Navale Italiana –   Sezione Palermo Centro ha puntato direttamente sull’inizio della fase 1 del progetto Oltre le barriere, un progetto che mira a promuovere diritti, autonomia, integrazione socio-sportiva e qualità della vita delle persone con disabilità da qualunque causa e che consolida il percorso, intrapreso da alcuni anni, verso pari opportunità nel campo sportivo della vela.

E’, ormai, acclarato, infatti, che l’attività sportiva rappresenti uno degli strumenti psicodinamici e relazionali migliori per favorire lo scambio e l’integrazione e che, in particolare, lo sport della vela nei soggetti con disabilità favorisce la presa di coscienza ed il potenziamento delle loro competenze e riduce straordinariamente il gap tra soggetti con disabilità, visibile e non e atleti normodotati. Dominando il vento, tutti riescono a sentirsi uguali fisicamente e l’unica cosa che li differenzia è la loro bravura.

Gli allenamenti degli atleti che stanno partecipando alla fase 1 hanno già mostrato i primi risultati in occasione della fase 2 svoltasi lo scorso sabato con la prima tappa del Campionato Siciliano Hansa 303 presso la Sezione LNI di Siracusa su delega della Federazione Italiana Vela di concerto con la Classe Italiana Hansa 303.

A Palermo, parallelamente, il progetto prevede l’installazione di un nuovo pontile (allo stato già autorizzato dalla locale Autorità Portuale di Palermo) attiguo al già esistente Polo Nautico LNI Oltre le Barriere e tale ampliamento – reso possibile dal supporto della Fondazione Terzo Pilastro – consentirà ulteriori e sempre più significative attività. Il pontile sarà completo di colonnine per energia elettrica ed illuminazione, cancello di ingresso e passerella a norma per l’attraversamento delle carrozzine.    

Le attività di ampliamento del Polo LNI “Oltre le Barriere” saranno integrate con la realizzazione di una house boat completamente accessibile che ospiterà i servizi e uno spogliatoio che sarà realizzata con il supporto del Panathlon Club Palermo.

L’importante sostegno all’attività paralimpica siciliana da parte della Fondazione Terzo Pilastro e Panathlon Club Palermo ha consentito il raggiungimento di notevoli e concreti risultati sportivi nonché successi in termini di integrazione ed avvicinamento allo sport da parte delle persone diversabili. La struttura così creata sarà unica nel suo genere, fiore all’occhiello della Città di Palermo e punto di riferimento del movimento paralimpico nazionale, permetterà l’organizzazione dei campionati più importanti già previsti nel 2021