martedì, 21 Settembre 2021
spot_img
HomeevidenzaMotociclismo: morto a Racalmuto il palermitano Salvatore Migliazzo

Motociclismo: morto a Racalmuto il palermitano Salvatore Migliazzo

Racalmuto (Ag) 20.04.2017 – E’ questo un periodo veramente nero per gli sport motoristici, infatti, alla morte di Mauro Amendolia, pilota della Messina Racing e del commissario di percorso Giuseppe Laganà, oltre che del grave ferimento di Chiara, figlia di Mauro, rimasta coinvolta nello stesso incidente avvenuto la scorsa settimana, durante lo svolgimento della 101^ edizione della Targa Florio Rally, si registra oggi un nuovo tragico impatto, avvenuto durante il “Track day 2017” che si effettuava sull’impianto permanente della Valle dei Templi di Racalmuto.  Il 50enne palermitano Salvatore Migliazzo, da tutti gli amici affettuosamente chiamato “Totò”, ci ha lasciati.

L’esperto pilota dilettante, originario del quartiere Montegrappa. ha perso il controllo della sua moto che scivolando sull’asfalto, gli e finita addosso.

Prontamente soccorso, lo sfortunato centauro, è stato trasportato in elissoccorso, all’ospedale di Agrigento, dopo che i Sanitari del 118, accorsi sul posto, avevano ripetutamente provato a rianimarlo.

I Carabinieri hanno effettuato i rilievi di rito e saranno proprio questi, tra qualche giorno, a svelare le dinamiche del tragico schianto.

La Yamaha R1, per il caro Totò, era una vera irresistibile passione, con questa, dopo una settimana di duro lavoro trascorso nella sua officina meccanica, si cimentava in pista nella categoria 1000cc Open del Campionato Siciliano della Federazione Italiana Motoclistica. Migliazzo non era certo un pivellino, aveva persino gareggiato a Vallelunga ed al Mugello e proprio lui, in una recente intervista, aveva fatto leva sulla sua lunga esperienza che, come aveva lui stesso dichiarato, era alla base del suo carattere e della sua innata determinazione.

Il motociclismo siciliano è quindi a lutto e piange un uomo che era diventato, per capacità in pista e per simpatia, un punto di riferimento per tutti gli appassionati delle due ruote.

Alla famiglia vanno le condoglianze sentite della nostra Redazione.

CORRELATI

Ultimi inseriti