venerdì, 16 Aprile 2021
spot_img
HomeevidenzaMonreale: due foto testimoniano il fallimento della raccolta differenziata

Monreale: due foto testimoniano il fallimento della raccolta differenziata

Monreale 02.01.2021 – Quest’articolo suona come ennesimo appello inviato al Sindaco della Città un tempo normanna Ign. Alberto Arcidiaciano, il quale, almeno sino ad oggi, è rimasto sordo, unitamente all’Assessore al ramo rifiuti Salvatore Grippi ed al Comandante della Polizia Municipale Luigi Marulli, ad ogni mia segnalazione, ad ogni mio filmato, ad ogni mia foto ed agli oltre 50 articoli da me dedicati alla situazione “rifiuti abbandonati” nel pieno centro storico di questa Cittadina che potrebbe essere bellissima, non solo nelle vigilate e sempre visivamente pulite, piazze Vittorio Emanuele III e Guglielmo II, ma anche nei Chiassi (gli antico cortili di Monreale così si chiamano) e nelle strette vie dei caratteristici quartieri.

Mi sconcerta, mi deprime e mi offende, ma non mi abbatte, perchè la presa non la mollo, da cittadino che paga, inique tasse che è oltretutto costretto a vederle levitare, anno per anno, proprio a causa di un gruppo di irriducibili, indegni ed inqualificabili cialtroni, avvezzi a gettare i rifiuti per strada e tra i quali annovero quelli che, non molto tempo fà, come raccontato in un articolo da me pubblicato, hanno offeso e cercato di aggredire, nonostante la situazione legata al Covid19, il sottoscritto e mia moglie, rei di esserci ribellati, avendoli colti in flagrante, a gettare rifiuti per strada, nella centralissima, trafficata e sempre scientemente dimenticata dalle Forze dell’Ordine ed in particolare dalla Polizia Municipale, Via Antonio Veneziano.

Le due foto che allego, la prima scattata questa mattina alle 8.30 e la seconda questa sera alle 20.41 (si vede un uomo con il sacchetto in mano pronto a gettarlo per strada), sono l’emblema del totale fallimento della raccolta differenziata, da me sostenuto e che non è certo imputabile agli Operatori Ecologici, ci tengo a sottolinearlo, i quali, nonostante il periodo difficile e le mille problematiche che li affliggono, non ultimo il lancio dei sacchetti dai balconi (sono testimone oculare di diversi episodi del genere) che li colpiscono all’improvviso alle prime ore dell’alba e gli aghi delle siringhe, non incappucciate, conferite poco diligentemente e molto pericolosamente nell’indifferenziata, ma che è certamente imputabile, a mio avviso, all’attuale Amministrazione Comunale.

Mi fa orrore, visto che a Monreale, a tutt’oggi, si contano, dai dati diffusi dallo stesso Comune, oltre 170 positivi alla Covid19 e non è quindi escluso che tra detti rifiuti abbandonati, giornalmente e per più ore, se non addirittura giorni, ci siano anche quelli riconducibili a cittadini infetti.

Esiste e sussiste quindi, non solo un problema igienico ma anche uno sanitario e di ordine pubblico, sul quale la Politica cittadina e le Forze che sostengono diffusamente il giovane Sindaco di Monreale, peraltro funzionario della palermitana R.A.P. devono, a mio avviso, necessariamente rispondere, a quei cittadini che, come il sottoscritto, chiedono spiegazioni. Devono necessariamente farlo, anche alla luce delle denunce e degli esposti dettagliati e per nulla tenuti in considerazione, dal sottoscritto presentati.

CORRELATI

Ultimi inseriti