mercoledì, 17 Luglio 2024
spot_img
HomeculturaMiracoli di note: i Gospel Project Choir e Pamela Villoresi alla cripta...

Miracoli di note: i Gospel Project Choir e Pamela Villoresi alla cripta di San Giuseppe dei Teatini

LA CRIPTA DELLA CHIESA SAN GIUSEPPE DEI TEATINI OSPITERA' L'APPUNTAMENTO DOMENICA 18 GIUGNO ALLE 18,30 CON “MIRACOLI DI NOTE” CON I GOSPEL PROJECT CHOIR E LA PARTECIPAZIONE DI PAMELA VILLORESI

Arte e spiritualità, parole e musica insieme per salvare la bellezza di un luogo sacro e identitario per la città di Palermo e dei palermitani. Nello scenario del Barocco
siciliano della chiesa di San Giuseppe dei Teatini, domenica 18 giugno alle 18,30, l’attrice Pamela Villoresi incanterà i fedeli con la lettura di “Palermo Di Voto di Maria Vergine Protettrice di Palermo“, tratto dal libro di Antonino Mongitore del ‘700, con lei, le voci del Gospel Project Choir diretto dal maestro Pietro Marchese che darà una sferzata di gioia e di energia in occasione di “Miracoli di note”. Il concerto- evento, promosso dal Rotary Club Palermo “Teatro del Sole” presieduto da Domenico Caminiti, “accenderà” l’attenzione sulla chiesa ipogea, dedicata alla “Madonna della Provvidenza”, che urge di lavori di restauro per preservarne la memoria.

“Il Club Rotary Palermo Teatro del Sole, nella sua trentennale attività- dice Domenico Caminiti, presidente del Rotary Club Palermo Teatro del Sole- , è stato sempre sensibile e attento nell’individuare i problemi della nostra Comunità, attivandosi anche nel campo del recupero di manufatti/opere d’arte presenti nel nostro territorio. La scelta del service per la valorizzazione della chiesa ipogea della Madonna della Provvidenza si è rivolta ad un gioiello del primo barocco palermitano, ubicato proprio nel cosiddetto “Teatro del Sole di Palermo” e vuole dare un contributo importante alla sua salvaguardia e fruizione. La cripta è un Bene comune di eccezionale valore e rappresenta un heritage che abbiamo ricevuto e che abbiamo il dovere di conservare e trasmettere alle generazioni future”.


In occasione di “Miracoli di note” che si svolgerà con il patrocinio degli assessorati regionali del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana e del Comune di Palermo unitamente all’ Ordine dei Teatini, saranno presenti: il Reverendo Padre Marcelo Raúl Zubia, vicario generale dell’Ordine dei Chierici Regolari Teatini e Reverendo Padre Carmine Mazza Preposito Provinciale dei Chierici Regolari Teatini in Italia.

“La nostra comunità teatina di San Giuseppe dei Teatini a Palermo, vive la preparazione all’evento domenicale prima di tutto come una possibilità di risvegliare il culto alla Madonna della Provvidenza nei cuori dei palermitani -spiega P. Adam Kowalczykowski, preposito della Casa e rettore della Chiesa di San Giuseppe dei Teatini-. Molti di loro, soprattutto le persone adulte hanno conosciuto e frequentato da bambini e adolescenti questo luogo, spesso accompagnati dai loro genitori e nonni, allo stesso tempo può essere un’opportunità di conoscenza per tanti altri che ne hanno solo sentito parlare. Il secondo intento -continua P. Adam- riguarda la speranza di farlo ritornare all’antica bellezza con dei lavori di ristrutturazione, di cui necessita questo luogo, per poter essere nuovamente riaperto ai fedeli. Basti pensare che il santuario della Madonna della Provvidenza gode di un’immagine che fu incoronata dal Capitolo Vaticano della Basilica di San Pietro il 19 luglio 1734 con le corone papali. Anche le grazie, dispensate dalla Madonna ai fedeli, che accorrevano da tutti gli angoli della città, sono testimoniate dal bellissimo altare argenteo realizzato interamente dall’ex voto delle persone che ritornavano a ringraziare la Madonna per la sua materna intercessione”.

LA FONTE

Famosa per una sorgente d’acqua presente al suo interno scoperta nel 1668, a cui la devozione popolare ha attribuito poteri miracolosi, è ancora oggi meta di innumerevoli visite.

“Molte persone ci chiedono se sia davvero miracolosa quest’acqua- dice Padre Adam- Ovviamente, lo sappiamo, che non è l’acqua che fa i miracoli, ma la fede, però noto, che per alcuni è come un piccolo aiuto dal cielo, che stimola a riprendere di nuovo la relazione con Dio, che spesso la frenesia della vita ha fatto dimenticare o addirittura “seppellire”.

In occasione di “Miracoli di note”, domenica 18 giugno apertura straordinaria della cripta ipogea nei seguenti orari: 10, 30-13,00 e 17.00-21.00.

CORRELATI

Ultimi inseriti