Mamma a 40 anni e più. Al Buccheri La Ferla un nuovo ambulatorio

Pensato per dare un'attenzione particolare alle donne che per scelta o per caso affrontano la maternità in un'età più "matura"

E’ stato attivato presso il Dipartimento Materno Infantile dell’Ospedale Buccheri La Ferla Fatebenefratelli di Palermo, l’ambulatorio “Mamma a 40 anni e piùpensato per dare un’attenzione particolare alle donne che per scelta o per caso affrontano la maternità in un’età più “matura”.

La scelta del Dipartimento, diretto dalla dottoressa Maria Rosa D’Anna, da sempre attento alle esigenze del mondo femminile, nasce anche dall’esame dei dati di una casistica del punto nascita dell’Ospedale nell’ultimo biennio. Dai dati raccolti dall’inizio del 2017 fino al 30 aprile del 2019, risultano registrati 4.700 parti totali. Di questi le mamme di età inferiore a 19 anni rappresentano il 4%, quelle di età compresa tra i 19 e i 39 anni sono il 73%, mentre le mamme over 40 rappresentano il 23 %. La stabilità economica e di coppia, la realizzazione personale, il sentirsi “pronte”, sono tra le ragioni che spingono le donne a scegliere di diventare mamme in età più avanzata.

«Nonostante la nostra società, ritenga ormai “normale” avere un figlio a qualsiasi età – spiega la dott.ssa D’Anna – dobbiamo ricordare che fisiologicamente il picco dell’età fertile della donna è sempre a 25 anni e che il numero di ovociti che ha una 35enne di oggi è lo stesso di una 35enne di 100 anni fa. Le gravidanze in età avanzata presentano un numero maggiore di complicanze. Pertanto, è necessario un livello di attenzione assistenziale più elevato, che si concretizza nella realizzazione di un ambulatorio dedicato con un team multidisciplinare di esperti in materia ostetrico-ginecologo, cardiologo, endocrinologo, psicologo, genetista, ematologo».

L’ambulatorio dedicato alle donne over 40 è collegato con l’Unità di Medicina e Chirurgia Fetale, coordinata dal dott. Nicola Chianchiano, con la disponibilità di eseguire: diagnosi delle cromosomopatie: screening combinato del primo trimestre villocentesi, amniocentesi e cordocentesi su cui eseguire gli esami citogenetici, diagnosi e terapia delle malformazioni strutturali: Studio anatomico fetale con ecografie mirate: diagnosi e terapia delle alterazioni della crescita fetale: valutazione ecografica della crescita ed identificazione delle alterazioni; temporizzazione del momento del parto, allo scopo di prevenire la mortalità fetale e ridurre la morbilità neonatale, diagnosi e trattamento delle infezioni fetali (Citomegalovirus, Toxoplasmosi, Parvovirus, etc); diagnosi e trattamento delle complicanze specifiche della gravidanza gemellare monocoriale: la gravidanza gemellare monocoriale interessa una gravidanza su 250. Nel 15% dei casi può essere gravata da complicanze che, se non riconosciute e curate, portano a morte i feti nella gran parte delle volte, oppure determinano delle gravi handicap neurologici. L’intervento chirurgico di elezione è centrato sulla divisione funzionale delle placente, con laser-coagulazione mediante l’accesso endoscopico intrauterino.

L’’ambulatorio prenatale Mamma a 40 anni e piùha una cadenza settimanale. Si accede attraverso prenotazione telefonica al numero 091 749853, il giovedì mattina dalle ore 8.00 alle 08.30 e dalle ore 12.00 alle ore 12.30.

Print Friendly, PDF & Email