Le vie dei tesori: Palazzo Costantino aperto anche il venerdì

palazzo costantino
FOTO PETYX - Le vie dei tesori - visita notturna a Palazzo Costantino

È stato il luogo più amato de Le Vie dei Tesori nel primo weekend del festival. Adesso Palazzo Costantino, uno dei Quattro Canti barocchi di Palermo, con il suo aspetto tra nobiltà e decadenza, apre eccezionalmente – oltre a sabato e domenica dalle 10 alle 17.30, come da programma, fino all’8 novembre – anche il venerdì  e il sabato sera dalle 19 alle 22.30, grazie al mecenate Roberto Bilotti Ruggi d’Aragona e alla moglie, Cesira Palmeri, proprietari del palazzo che lo hanno messo a disposizione del festival.

Ad accogliere i visitatori saranno l’ingegnere Achille Porcasi e la storica dell’arte Claudia Paladino, che li accompagneranno alla scoperta dell’affascinante storia del “gigante”, costruito nella seconda metà del XVIII secolo su precedenti strutture seicentesche.

Ristrutturato nel 1785 su progetto di Venanzio Marvuglia, mostra ancora i soffitti furono affrescati da Gioacchino Martorana. Delle specchiere dorate, delle porte dipinte con sopraporte, dei lampadari in vetro di Murano, delle consolle e degli arredi non vi è invece più traccia, sono stati venduti o trafugati. Da non perdere, nella galleria, il grande affresco settecentesco di Giuseppe Velasco “La battaglia di Costantino”, che occupa interamente il soffitto.

Si entra con i coupon del Festival. Per prenotare (consigliato) leviedeitesori.it. Chi non prenota, a causa delle misure di sicurezza sanitaria, potrà entrare esclusivamente se ci sono posti ancora disponibili nei turni.