La UILDM Palermo anche nel 2019 a fianco di Telethon per sostenere la ricerca

Soci e volontari Uildm sezione di Palermo

Come ogni anno, anche per il 2019, la Sezione U.I.L.D.M. di Palermo non poteva mancare all’appello per sostenere la Fondazione Telethon, impegnata da ben trent’anni nel sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche.

L’Associazione palermitana, che è anche partner storica di Telethon, ha partecipato fin dal 1991 a tutte le iniziative solidali spesso in collaborazione con alcuni Istituti Scolastici, tra gli eventi passati annoveriamo la “Cittadella Telethon in piazza Politeama, la “Marcia della solidarietà” a Palermo e Misilmeri con il centro di raccolta in piazza Comitato, gli spettacoli musicali in Piazza e presso il teatro Politeama negli anni ‘90, e poi, non per ultimo, il tradizionale appuntamento con i cittadini palermitani a piazza Castelnuovo, portato avanti sempre con successo nonostante le avversità climatiche della stagione.

“Quest’ultima esperienza, purtroppo, non si ripete più da qualche anno – commenta la Vice presidente Uildm Palermo, Giuseppina Corso – il motivo, è la mancata concessione dello spazio da parte del Comune di Palermo a causa degli interminabili lavori dell’anello ferroviario”.

Quest’anno, fra le scuole che hanno partecipato alla maratona di solidarietà, vi sono l’istituto Superiore “Almeyda-Crispi” e l’istituto Comprensivo “Piazzi-Giovanni XXIII” di Palermo sempre fedelissimi a Telethon.

“Un grazie sentito – prosegue la Vice presidente Uildm Palermo – va a Vito Scalici dell’omonimo bar di via Nazionale 2 ad Isola delle Femmine che, da qualche anno, è un fidato collaboratore di Telethon e della Sezione UILDM di Palermo. L’altro ringraziamento va all’A.S.D. Centro Velico Siciliano che, puntualmente, con la regata “100 Vele per Telethon” è a fianco della Fondazione fin dalle prime edizioni. E poi, ai tanti sostenitori della UILDM Palermo e dell’A.S.D. Red Cobra Palermo che, con tanta partecipazione, hanno collaborato per la raccolta Telethon, tra questi, Francesca Giambanco – presidente Auser Carini, Filippa Scaletta, Paola Oddo, e Carlo Tranchina presente, insieme ai volontari del Servizio Civile, al banchetto di raccolta fondi dello scorso 21 dicembre all’ipermercato “MD” di Via Lanza di Scalea, che ringraziamo per la collaborazione”.

Se la ricerca per combattere le distrofie muscolari e le altre malattie genetiche va avanti in Italia si deve a tutti coloro che credendo in questa causa umanitaria che Telethon porta avanti, come anticipato prima, da tre decenni.

Con questo prezioso contributo si è data, e si continua a dare, speranza alle tante persone che vivono nell’incertezza di un futuro, proprio a causa di queste patologie che, solo fino a qualche decennio fa, sembravano assolutamente incurabili.

Domenica 5 gennaio torna a Palermo la tradizionale regata velica “Cento Vele per Telethon” organizzata dall’Asd Centro Velico Siciliano, e finalizzata al sostegno della ricerca scientifica sulle malattie genetiche, tra queste la distrofia muscolare progressiva. L’evento, che avrebbe dovuto svolgersi lo scorso 15 dicembre, poi rinviato per avverse condizioni meteo, si inserisce nella campagna nazionale annuale di Telethon. E’ possibile scriversi alla regata fino al 4 gennaio.

Sull’argomento leggi anche: https://www.giornalecittadinopress.it/100-vele-per-telethon/