Lavori allo stadio. Il trapani costretto ad emigrare

Lavori Ristrutturazione Stadio Provinciale Trapani Calcio
Lavori Ristrutturazione Stadio Provinciale Trapani Calcio
Lavori Ristrutturazione Stadio Provinciale Trapani Calcio
Lavori Ristrutturazione Stadio Provinciale
Trapani Calcio

Trapani  13.07.2013 – Continuano a ritmo frenetico i lavori nello Stadio Provinciale di Trapani per adeguare la struttura a quanto imposto dalla Lega di B per la sicurezza. La famiglia Morace, con a capo Il “comandante” Vittorio,  sta affrontando le spese di adeguamento senza alcun contributo esterno.

Primo tra tutti i lavori, è la costruzione della tribunetta che dovrà ospitare un massimo di 400 tifosi della squadra avversaria. Le fondamenta sono pronte e per lunedì mattina è prevista la posa della tribuna precostruita che arriverà con dei tir. Lo spazio in cui è stata realizzata la struttura è a seguire della gradinata.

Completati i lavori di costruzione delle fondamenta in cui troveranno alloggio i tornelli ad altezza uomo, previsti dalla lega, il cui arrivo è previsto per mercoledì. I tornelli consentiranno la verifica elettronica della regolarità dei biglietti e, nel contempo, avranno la funzione di metal detector.

In fase di esecuzione anche i lavori di arretramento delle panchine ad almeno ai due metri e mezzo dalle linee laterali in modo da rendere possibile la tratteggiatura, attorno alla panchina, della superficie all’interno della quale l’allenatore potrà muoversi liberamente per dare istruzioni ai calciatori.

Procedono a passo veloce anche i lavori di ampliamento della sala stampa e la realizzazione, lungo il percorso di collegamento tra l’area antistante gli spogliatoi e  quella destinata al parcheggio degli autobus delle due squadre, della zona cosiddetta “mixed zone”  che, fondamentalmente,  è l’area dedicata alle interviste ed interdetta al pubblico.

Tante opere in cantiere che consentiranno alla squadra del Trapani di potere giocare nello stadio di casa, anche se, a detta del direttore sportivo Daniele Faggiano: “non è sicuro che giocheremo la prima partita in casa”.

Ai tifosi non resta che attendere e, visto la celerità con cui stanno proseguendo i lavori, sperare che entro le prime partite di campionato, possano inaugurare il “nuovo” stadio a misura di serie cadetta.

Ninni Ricotta

Print Friendly, PDF & Email