L’attore Daniele Lo Savio, si racconta …

«Anche l’idraulico sogna, nuotando con energia, equilibrio e flessibilità, fra acque di differente livello»

Daniele Lo Savio
Daniele Lo Savio

Una citazione di Clint Eastwood Jr. (attore, regista, produttore cinematografico) recita:  “I film sono arte, ma anche l’idraulica lo è”.

Nella piattaforma dell’artista vi sono capacità, competenze e passione. L’arte è una professione come l’idraulica, l’attività forense, l’edilizia ed altro. Senza nulla togliere a nessuna professione, ci sono linee e settori di attività che, meritano il massimo rispetto, considerato che, per provvedere alla gestione e al buon funzionamento di un’impresa, occorre una ingegnosa inventiva e una spiccata manualità.  Ricordiamo tutti con simpatia la figura dell’idraulico del passato. Quegli omini amabili, in tuta blu, dediti al controllo dell’impianto idraulico, che adottavano soluzioni geniali per i comuni problemi domestici, hanno lasciato il posto a veri e propri professionisti, capaci di utilizzare tecniche sempre più avanzate.

Chi ricopre il ruolo di artista e cerca di affermarsi come scrittore, attore, musicista, cantante, spesso si rende conto che, l’arte non sempre paga, né in gloria e neppure in soldoni. Gestire più di un lavoro non è certo un’impresa facile e non rappresenta la soluzione professionale più auspicabile, ma in alcuni casi è una scelta necessaria e va sostenuta e apprezzata.

Daniele Lo Savio, idraulico professionista, è un esempio da citare. Lo stesso infatti, con capacità e intelligenza, riesce a programmare e pianificare i suoi differenti impegni, scardinando la tacita regola, per la quale è preferibile che, un artista, celi lo svolgimento di altro lavoro. Senza indugio e con coraggio, spinto dalla passione, Lo Savio mette le ali e impara a sognare.

«Daniele Lo Savio, è un libero professionista, fotomodello e attore – dichiara Piero Melissano, della PM Management Group Production/Film Production SRLs -. Un artista meritevole di stima, per la sua intraprendenza e i suoi valori. Sono  rammaricato, per il rebus che si cela dietro i diversi lavori, diventato oggetto di ragionamenti e di critiche. Ebbene … anche io sono orgoglioso di muovermi in campi dissimili. Lo Savio offre un’immagine di forte impatto – continua Melissano -. Un volto, il suo, che riesce espressivo in riprese fotografiche, cinematografiche e televisive. Si confronta nei set con altri attori, ottenendo successo e gratificazioni. La sua grande occasione? Il grande schermo – conclude Melissano -. Presto sfiorerà la terra di Sicilia».

Daniele Lo Savio ci prova e riesce a fare l’attore, ma nel frattempo fa anche l’idraulico. Per non rinunciare alla sua passione, percorre la sua strada in salita, alla ricerca  di chance e nuove opportunità. Nella home page della PM Management Group Production/Film Production SRLs. di Piero Melissano, notiamo una foto professionale di Daniele Lo Savio che, rimanda un’immagine attraente, piacevole e interessante, catturando l’attenzione di chi guarda. Da idraulico ad attore, il suo percorso gradualmente cambia. Del proverbio arabo, “fai della tua vita un sogno, e di un sogno, una realtà”, Lo Savio ne ha fatto tesoro. Il merito va ricercato nella persistenza, con la quale l’artista, batte ogni giorno sullo stesso chiodo, nella consapevolezza di poter fallire, senza mollare la presa. Lo Savio, uno dei protagonista del film “Il caso Ferri”, prodotto da “Arte e Cinema” di Padova, per la regia Giuliano Mozzato, sarà uno dei protagonisti del film “Il predatore” di Tony Paganelli, che sarà girato a novembre. Tony Paganelli, regista del film, inizia il suo percorso artistico, organizzando eventi relativi a concorsi di bellezza. In seguito da sfogo alla sua passione per il cinema, producendo diversi film.

«Mai rimandare a domani … quello che puoi fare oggi – dichiara Lo Savio -. Il mio coraggio è quello di provarci senza la paura di non riuscire. Ogni tanto bisogna inseguire il proprio destino. La determinazione è la mia arma vincente».

Altri progetti attendano l’attore e noi come redazione, saremo ben orgogliosi di raccontarli.

A Daniele Lo Savio auguriamo di proseguire il suo cammino, scegliendo la velocità e il percorso, muovendosi con forza, equilibrio e flessibilità, fra acque di differente livello. Nella vita non bisogna mai demordere, perché … o nasci con la camicia o prima o poi becchi il colpo di fortuna, da cogliere al volo.

 

Print Friendly, PDF & Email