L’Associazione Culturale Festina lente con cinque Equipaggi alla Targa Florio

L’Associazione Culturale Festina lente che ha sua sede a Monreale, annuncia che saranno ben cinque gli equipaggi che prenderanno parte, per i colori del Sodalizio, alla 100Th Targa Florio e precisamente: Natale Mannino – Giacomo Giannone, forti del secondo posto assoluto ottenuto, nel 2015, tra le “storiche”, partiranno da Piazza Massimo, con il prestigioso N°1 applicato sulla loro Porsche 911 SC preparata da Mimmo Guagliardo. Sempre tra le “storiche”, a rappresentare la “Festina lente”, ci sarà anche il duo della BMW 2002, composto da Fabio Lo Sicco, Presidente del “Distretto Turistico Targa Florio” e dalla navigatrice Alessia Dispensa, consigliere comunale di Collesano e componente del Consiglio di Amministrazione del “Museo Targa Florio”. Tra le moderne invece, ci saranno: Carlo Cammarata e Antonio Scialabba, iscritti, con la Citroen Saxo, in classe RS3 e Santo Coniglio – Salvatore Venuta, iscritti, con la Renault Clio, in classe N3.

Eccezionale inoltre, nella Historic Speed – targa Florio, la presenza del milanese Fulvio Maria Ballabio, Console del Principato di Monaco a Santo Domingo che scenderà in Sicilia per l’occasione e che avrà come co-pilota, sulla bella Alfa Romeo GTA del 1966, il Presidente del Sodalizio monrealese, Rosario Lo Cicero.

Fulvio Maria Ballabio, lo ricordiamo, vanta una carriera eclettica ed invidiabile, iniziata nel motocross, alla fine degli anni ’60, per poi gareggiare nel Campionato Italiano Turismo e nella F.2000. E’ stato inoltre pilota ufficiale della Merzario e della AGS nel Campionato Europeo di F2, ha gareggiato il F.Indy e nel Campionato IMSA, è stato pilota Sauber nel Mondiale Endurance e nel 1986, con una Porsche  956 del Team Schuster, giunse quinto assoluto alla 24h di Le Mans, dividendo la potente vettura, con il tedesco Jurgen Lassig e l’inglese Dudley Wood. Nel suo palmares, ottime prestazioni nel Campionato del Mondo Off-Shore e la partecipazione a tutte le più importanti gare del mondo. Fulvio, nel 1984 tentò anche la scalata alla F1, rilevando la Spirit-Hart, con la quale effettuò alcuni test, coadiuvato da Emerson Fittipaldi ma il progetto naufragò, sia per la poco competitiva vettura ed in particolare perché allora la FIA gli negò inopinatamente la superlicenza necessaria al passaggio nella massima serie dell’automobilismo.  “Scendo in Sicilia – ci ha detto Fulvio – per ritrovare i miei trentennali amici della famiglia Lo Cicero-Madè e per partecipare alla Historic Speed – Targa Florio, su invito del caro Giancarlo Minardi. Sarà per me una grande emozione – continua il Pilota – gareggiare per i colori della Festina lente alla Targa, a suggello di una carriera che si è sviluppata in tutto il mondo e nelle manifestazione automobilistiche di grande prestigio”.