L’Accademia Sicilia cucina per la Missione di Biagio Conte offrendo pasti agli ospiti

Biagio Conte
Biagio Conte

Anche la COT Ristorazione è tra le realtà che stanno contribuendo alla cena che l’Accademia Sicilia offrirà domani, mercoledì 17 gennaio, sera agli ospiti della Missione di Biagio Conte. Almeno 700  i pasti che gli chef cucineranno, a partire dalle 18.30, per la struttura di via Decollati, trasformando in una festa un momento consueto come la cena. A servire i diversi piatti pensati e preparati per l’occasione dagli chef saranno i volontari della Croce Rossa, insieme a quanti altri vorranno dare una mano alla riuscita dell’iniziativa.

«Sarà per noi un onore cucinare per tutti loro – afferma Massimo Giambelluca, presidente dell’Accademia Sicilia – volendo donare loro un’occasione per stare insieme in modo differente dal solito. Cucineremo dall’antipasto al dolce per chi risiede in via Decollati, ma ci saranno i furgoni che usciranno e distribuiranno almeno altri 400 pasti alle altre strutture della Missione».

Un’iniziativa che sa veramente di buono, non certo la prima per l’Accademia Sicilia che ha organizzato altre cene del genere: due per il Boccone del Povero e una per l’associazione “Arcobaleno”, entrambe impegnate sul fronte dell’assistenza a singoli e famiglie in difficoltà.

Questa volta, però, c’è una differenza per nulla irrilevante, dal momento che nelle precedenti cene a mettere mano al portafogli è sempre stata solo l’Accademia Sicilia, mentre domani il tatto si realizzerà grazie alla sinergia tra tante realtà del territorio. Una di queste è proprio la COT Ristorazione che, come già fatto in altre occasioni, ha decido di scendere nuovamente in campo e offrire parte delle bevande e dei dolci. Un’occasione per dimostrare che impegnare parte delle proprie risorse nel sociale fa bene soprattutto all’anima.