La Questura batte i Carabinieri nel quadrangolare contro le droghe

Squadre schierate per il quadrangolare tra Magistratura, Carabinieri, Questura e Sanità.
Squadre schierate per il quadrangolare tra Magistratura, Carabinieri, Questura e Sanità.
Squadre schierate per il quadrangolare
Squadre schierate per il quadrangolare
 Antonio Sparaco, capocannoniere del torneo
Antonio Sparaco, capocannoniere del torneo

Trapani 27.6.2013 – Ieri, in coincidenza con la Giornata Mondiale contro tutte le droghe, si è svolto a Trapani presso gli impianti sportivi Forese, il quadrangolare di calcetto tra le squadre di Magistratura, Questura, Carabinieri e Sanità. Ad aggiudicarsi la finale per il primo e secondo posto è stata la squadra della Questura che ha battuto i Carabinieri per 7-6. Alla Sanità è andata la finale per il terzo e quarto posto disputata contro la Magistratura e terminata con il punteggio di 7-4. Tra le file della squadra della Magistratura schierato il giocatore della Nazionale Magistrati Massimo Corleo, Giudice per le Indagini Preliminari (G.I.P.) presso il Tribunale di Trapani.
Capocannoniere del quadrangolare con 7 reti è stato Antonio Sparaco, responsabile del servizio di prevenzione delle tossicodipendenze e della salute mentale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani.
Il quadrangolare, è stato promosso dall’Asp di Trapani per la prevenzione e la lotta alle tossicodipendenze, all’interno del “Summer Meeting Festival: Lo sport contro la droga 2013”.
La manifestazione, giunta all’undicesima edizione, ha visto la partecipazione in campo dei giocatori del Trapani, Antonio Dài, Giacomo Filippi, Giuseppe Manuguerra e Gaspare Paladino che si sono schierati uno per ogni squadra.
Presenti all’evento, oltre un gran numero di spettatori, anche Giovanna Mendolia direttore dipartimento salute mentale dell’Asp di Trapani, Salvatore Hernandez delegato FIGC, Adelfio Cacciato Presidente InterClub Palermo, la “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, l’Aics (Associazione Italiana Cultura e Sport), la dirigenza del Trapani Calcio ed alte cariche delle forze dell’ordine.
Al termine del quadrangolare, il commissario straordinario dell’Asp di Trapani, Fabrizio De Nicola, ed il direttore generale del Trapani Calcio, Annemarie Morace, con una stretta di mano, hanno riconfermato la volontà di continuare la collaborazione nel progetto per la prevenzione contro le droghe.

Ninni Ricotta

Print Friendly, PDF & Email