giovedì, 29 Luglio 2021
spot_img
HomeSpazio BrassLa Fondazione the Brass Group guarda al futuro con i propri giovani...

La Fondazione the Brass Group guarda al futuro con i propri giovani talenti

Sabato 19 giugno alle ore 19.00 e domenica 20 giugno alle ore 20.00, al Real Teatro Santa Cecilia, concerto degli allievi della Scuola Popolare di Musica

Due serate all’insegna del jazz e della buona musica proposta dalla Fondazione the Brass Group che vedrà protagonisti gli allievi ed i docenti della Scuola Popolare di MusicaSabato 19 giugno alle ore 19.00 e domenica 20 giugno alle ore 20.00, presso il Real Teatro Santa Cecilia, si svolgeranno i concerti dei giovani talenti accompagnati per l’occasione dai propri Maestri. 

Sabato 19 sarà la volta degli studenti della classe di canto della docente Lucia Garsia, classe di pianoforte del docente Giovanni Conte, classe di chitarra jazz  del docente Sergio Munafò, classe musica insieme pop del docente Fabio Lannino. Accompagneranno gli studenti il trio di docenti Giovanni Conte al piano, Giuseppe Costa al contrabbasso, Giuseppe Madonia alla batteria. 

Domenica 20 si esibiranno invece gli studenti della classe di canto della docente Carmen Avellone e  Antonella Schiró, classe di pianoforte del docente Giuseppe Preiti, classe musica di insieme della docente Lavinia Garlisi,  classe di piano classico del docente Bepi Garsia, classe di chitarra di Mimmo La Mantia. Gli studenti suoneranno accompagnati dai Maestri Giuseppe Preiti al piano, Giuseppe Costa al contrabbasso, Giuseppe Madonia alla batteria. 

I concerti saranno incentrati su brani celebri del repertorio jazzistico, ma anche su brani tratti dal repertorio  rock, pop e country. La scuola che negli anni ha formato vari musicisti e si pregia di avere un importante numero di artisti che godono ormai di fama nazionale come Lidia Schillaci, studentessa di canto jazz, Antonio Di Martino studente di basso sino al 2016, che col duo Di Martino- Colapesce si classifica al 4 posto del festival di Sanremo 2021, ed altri ancora come Davide Shorty, Gianluca Pellerito, Ivan Segreto, Francesco Patti questi solo alcuni nomi che orami si esibiscono in inziative di notevole rilievo musicale.

I momenti musicali che la Scuola di Musica del Brass Group propone è un’occasione particolare,  dedicata propio ai giovani talenti della propria scuola, per dar loro il giusto spazio affinché possano avvicinarsi sempre più al mondo della musica. E’ questo lo scopo principe del Brass, creare dei spazi musicali di produzione quale start-up rivolto ai giovani studenti accompagnati, in questo percorso artistico, dai loro professori di nota fama come Vito Giordano, Lucy Garsia, Carmen Avellone, Giuseppe Costa, Diego Spitaleri,  Giuseppe Preiti, Giovanni Conte, Mimmo La Mantia, Bepi Garsia. Questi ed altri ancora sono i nomi degli artisti che hanno fatto della musica il loro leit-motiv, impegnandosi costantemente, oramai da decenni, per portare avanti un credo comune.

Avvicinare i ragazzi al mondo della musica”, afferma il direttore della scuola, Vito Giordano, “ed ancor di più allo studio di uno strumento, è una mission importante per la formazione di una persona e di un’intera generazione. Nella speranza di poter vedere i nostri stessi ragazzi, in un prossimo futuro, calcare altri palchi. Questo significa per noi aver avviato un percorso creativo virtuoso ottenendo risultati concreti come dimostrano le affermazioni di nostri ex-allievi nel mondo musicale”.

Il costo del biglietto è di euro 5,00. Infoline: bluetickets.itbrasspalermo@gmail.com  tel. 334 739 1972.

CORRELATI

Ultimi inseriti