martedì, 29 Novembre 2022
spot_img
HomesportLa ''Cursa di Ciclopi'', la gara di ultra-trail, in Sicilia, dal prossimo...

La ”Cursa di Ciclopi”, la gara di ultra-trail, in Sicilia, dal prossimo aprile. Come partecipare

Quasi 510 chilometri da percorrere a piedi in una settimana, con un dislivello di oltre 20.000 metri, dalle coste del mar Tirreno fino alla cima dell’Etna e ritorno. Questa la sfida che attende i 500 partecipanti internazionali alla “Cursa di Ciclopi”, la gara di ultra-trail prevista in Sicilia dal 22 aprile del 2023, le cui preiscrizioni cominciano questa settimana e che costituisce la novità per il 2023 nel circuito TORX® eXperience. Le preiscrizioni sono aperte dal 1° ottobre sul sito www.cursadiciclopi.com

Il percorso, il più lungo di questo tipo in Italia e fra i più lunghi d’Europa e del mondo, si snoda attraverso 4 parchi regionali, con partenza e arrivo nella città normanna di Cefalù, patrimonio dell’UNESCO, attraversando il territorio di 50 diversi comuni fra cui 8 fra i borghi più belli d’Italia e correndo lungo una parte del Sentiero Italia.

Lungo il percorso, i partecipanti troveranno 8 “basi vita” e decine di punti di ristoro dove potranno riposarsi e ricevere assistenza.

La gara è stata preceduta quest’anno da una “edizione zero” durante la quale dieci atleti e atlete hanno completato il percorso per testarne le caratteristiche, valutare eventuali modifiche, decidere il più opportuno posizionamento dei punti di assistenza. La Cursa dei Ciclopi è parte del progetto TORX® eXperience, lanciato da VDA Trailers, che raggruppa competizioni internazionali accomunate dall’esperienza e dai valori del TORX®: lo spirito trail, i magnifici paesaggi ed un’organizzazione di alto livello. Come tutte le gare del circuito TORX® eXperience, anche la Cursa di Ciclopi mette a disposizione un numero limitato di PAX – in questo caso saranno 100 – per gli atleti che completeranno il percorso. Grazie al nuovo sistema dei PAX, infatti, è possibile sognare la sfida delle sfide, il mitico Tor des Géants® dell’anno successivo senza passare dal sorteggio.

Saranno provenienti da oltre 20 diverse nazioni di tutto il mondo, dal Giappone agli USA passando ovviamente per tanti paesi europei, i partecipanti alla prima “Cursa di Ciclopi”, la gara di oltre 500 chilometri da percorrere a piedi entro 7 giorni, dal mare di Cefalù all’Etna, attraverso 5 fra parchi e riserve naturali, 8 fra i borghi più belli d’Italia, con un dislivello COMPLESSIVO di oltre 20 mila metri.
Questi alcuni dei numeri della “Endurance trail” che si svolgerà a fine aprile del prossimo anno nella zona nordorientale della Sicilia, il cui percorso è stato testato da un gruppo di atleti una prima volta a maggio e poi ancora in questi giorni per definire tutte le tappe.

La gara siciliana, la più lunga di questo tipo in Italia e in Europa e fra le più lunghe del mondo, si ispira al “Tor des Geants” della Val d’Aosta, organizzata dai VdA Trailers. La “Cursa di Ciclopi” ne ripercorre infatti lo stile e l’impostazione, con una divisione del percorso in “basi vita” – punti di ristoro particolarmente attrezzati per ospitare i concorrenti offrendo loro vitto, alloggio e assistenza medica.

L’ambientazione scelta è quella della zona Nord-orientale della Sicilia, attraversando 4 Parchi naturali tra le province di Palermo, Catania e Messina, con un leggero sconfinamento anche in quella di Enna (Riserva Naturale Orientata Sambuchetti).
Questa zona presenta una grandissima ricchezza naturale, nonché storica e artistica, contenendo al suo interno le bellissime catene montuose dei Nebrodi e delle Madonie (con le più alte vette sicule), il vulcano attivo più alto d’Europa, centinaia di chilometri di costa mediterranea e diversi antichi paesi, molti dei quali compresi nella lista dei “borghi più belli d’Italia”.
Il percorso della “cursa” è stato concepito ad anello, con partenza e arrivo nella cittadina normanna di Cefalù, che ospita anche una parte del patrimonio UNESCO Arabo-Normanno.
Procedendo in senso antiorario, ci si dirige verso l’entroterra per raggiungere il Sentiero Italia e, seguendone il percorso, arrivare fino all’Etna.
Dopo aver toccato il punto più alto della gara presso l’Osservatorio Vulcanologico di Pizzi Deneri (2818 m) il percorso si dipana nel territorio dei Nebrodi, attraversando posti suggestivi come l’Altipiano di Argimusco, e dirigendosi verso la costa mediterranea, che si raggiunge in corrispondenza della Marina di Capo d’Orlando.
Da qui il paesaggio cambia decisamente aspetto, mentre si percorrono lunghi tratti di spiaggia nel litorale che da Sant’Agata di Militello porta fino a S.Stefano di Camastra per poi ripiegare verso l’entroterra in corrispondenza della Fiumara d’Arte – con passaggio alla suggestiva piramide del 38° parallelo – e percorrere gli ultimi km verso Cefalù.

Programma e luoghi

Partenza dal duomo di Cefalù, si toccano successivamente le seguenti località e Comuni: Parco delle Madonie, Santuario di Gibilmanna, Isnello, Pizzo Carbonara, Piano Battaglia, Petralia Sottana, Petralia Soprana, Gangi, Riserva Sambuchetti, Parco dei Nebrodi, Monte Soro, Maniace, Bronte, Parco dell’Etna, Zafferana Etnea, Osservatorio vulcanologico, Piano Provenzana, Castiglione di Sicilia, Parco dell’Alcantara, Francavilla di Sicilia, Evangelisti, Novara di Sicilia, Altopiano dell’Argimusco, Montalbano Elicona, S.Pietro Patti, Raccuja, Sinagra, Castell’Umberto, Naso, Capo d’Orlando, Rocca di Capri Leone, S.Marco d’Alunzio, S.Agata di Militello, Acquedolci, Marina di Caronia, S.Stefano di Camastra, Piramide 38° parallelo, Pettineo, S.Mauro Castelverde, Geraci Siculo, Castelbuono, per poi tornare a Cefalù, con arrivo previsto a piazza del duomo entro le ore 18:00 di sabato 4 maggio 2023.

La manifestazione si avvale del patrocinio di molti dei Comuni interessati dal percorso.

Regolamento, modulo di preiscrizione e ulteriori informazioni sul sito internet della gara www.cursadiciclopi.com

Contatti: 366.2385651 – 334.7239621

CORRELATI

Ultimi inseriti