La Catacomba di Porta d’Ossuna, Palermo Classica a San Mattia, la diretta del Parsifal a piazzetta Bagnasco: gli eventi di domenica 26

piazzetta bagnasco
eventi in piazzetta bagnasco

Continuano le aperture della catacomba paleocristiana di Porta d’Ossuna a Palermo, con visite guidate dagli archeologi della coop. ArcheOfficina. Il monumento sarà aperto  domenica 26 gennaio dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00.
Le visite si snodano attraverso i cunicoli e le gallerie del grande cimitero comunitario cristiano, appartenente alle giovani Diocesi di Panormus del IV sec. d.C., sulle cui pareti si aprono centinaia di loculi, arcosoli e cubicoli. Agli incroci principali si trovano i grandi lucernari collegati al sopra terra, usati come pozzi luce e aereatori del cimitero. Visite ogni ora.

Indirizzo: corso Alberto Amedeo 110.
Ticket: €5 adulti | €3,50 (ragazzi under 15, universitari) | gratis (bambini fino a 5 anni).

***

Oxana Shevchenko e Christoph Croisé
Oxana Shevchenko e Christoph Croisé

L’unico duo presente nell’intero cartellone del festival di Palermo ClassicaWinterdomenica (26 gennaio) alle 19,15 nell’ex chiesa di San Mattia ai Crociferi, alla Kalsa, si esibiranno la pianista kazaka Oxana Shevchenko e il violoncellista svizzero-franco-tedesco Christoph Croisé, considerato uno dei giovani solisti più affascinanti emerso negli ultimi anni. I due giovani concertisti proporranno pagine di rara bellezza di Bach, la Sonata n. 2 in Re maggiore per viola da gamba e clavicembalo, BWV 1028 e la Sonata n. 3 in Sol minore per viola da gamba e clavicembalo, BWV 1029; una piccola perla di Mozart, l’ “Andantino per violoncello e pianoforte, KV Ann. 46” e la “Sonata in Do maggiore per violoncello e pianoforte, Op. 119” di Prokofiev. Biglietto: 14,50 euro. I biglietti dei concerti a San Mattia sono acquistabili presso l’Accademia Palermo Classica in via Paolo Paternostro, 94; la sera stessa del concerto all’ex chiesa di San Mattia. Info: 091.332208 | 366.4226337 | palermoclassica.it

***

Tutto come in teatro, però vivendo la dimensione della piazza. Schermo, casse e poltroncine, domenica 26 gennaio, in piazzetta Bagnasco, dalle 17.30 alle 23 circa accoglieranno quanti vorranno seguire la diretta della prima del Parsifal, in scena al Teatro Massimo. Un evento nell’evento, che consentirà a chiunque di vivere anche il dietro le quinte dell’ultimo dramma musicale di Richard Wagner.

Nessuna interruzione, infatti, durante i due intervalli, dal momento che verrà  mandato in diretta quanto avverrà freneticamente nel backstage: trucco, cambi d’abito e i tanti movimenti scenici di quella possente macchina che rende possibile la realizzazione di un’opera di tale portata.

A condurre per mano via video gli spettatori ci saranno il Sovrintendente del Teatro Massimo, Francesco Giambrone, e il direttore d’Orchestra, Omer Wellber, grazie ai quali sarà possibile addentrarsi nell’opera che Wagner finì di comporre all’Hotel delle Palme di Palermo dove soggiornava, rafforzando quel legame con la Germania che ha permesso importanti scambi culturali con la nostra terra. 

Una magia a tutto tondo, quella che si realizzerà domenica in piazzetta, in contemporanea con l’Università di New York (NYU), l’aeroporto di Palermo e la libreria Europa dell’Uditore, dove saranno montati analoghi punti di ascolto, grazie all’associazione “Piazzetta Bagnasco” che renderà ancora più saldo il rapporto della Fondazione Teatro Massimo con i cittadini, i residenti e l’Associazione dei commercianti palermitani. Sponsor dell’iniziativa in piazzetta Bagnasco è la VM Agency di Vincenzo Montanelli, che fornirà l’attrezzatura tecnica.

L’ingresso è libero sino a esaurimento posti.

Print Friendly, PDF & Email