In Sicilia le Alte Terre di Mezzo

L’associazione Culturale Le Alte Terre di Mezzo, invita gli operatori del settore turismo e comunicazione, ad una giornata dedicata alla conoscenza del progetto in allegato.
Scopo della visita è portare a conoscenza i luoghi e le risorse del patrimonio locale, in un area sconosciuta a cavallo tra i versanti montani di Nebrodi e Madonie, per lo sviluppo di incoming turistico sostenibile, turismo relazione ed eco turismo, mission portate avanti dalla stessa associazione.DSC_0030
La giornata seguirà il programma qui di seguito riportato:

L’ATTIVITA’ PREVISTA PER DOMANI 28 FEBBRAIO E’ STATA ANNULLATA CAUSA FORTI PIOGGE.

ore 09.30 – appuntamento casello autostradale Palermo/Messina, uscita TUSA per proseguire verso la sede dell’associazione.
ore 09.45 – accoglienza e incontro descrittivo con gli operatori dell’associazioneDSC_0095.1
ore 10.30 – vista al micro museo rurale
ore 11.00 – mini escursione nei boschi e visita rurale
ore 13.00 – incontro con i produttori locali
ore 13.30 – pranzo con i prodotti del territorio.
ore 15.00 – visita al centro stoico di Tusa.
DSC_0069Ma cos’è l’Associazione e cosa fa.
“Le Alte Terre di Mezzo” svolge la propria attività senza finalità di lucro, pertanto, tutti i contributi economici trovano impegno solo ed esclusivamente per il mantenimento delle aree in affido e per l’espletamento delle attività interconnesse alla progettazione, alla realizzazione delle attività di animazione, promozione e ai servizi necessari per garantire la sopravvivenza del progetto.
Scopi che persegue sono :
– sensibilizzare attraverso l’esperienza della fruizione il valore del patrimonio di particolare interesse naturalistico, botanico, faunistico, geologico e paesaggistico, allo scopo di attuare una coscienza civile verso il territorio;
- Organizzare attività escursionistiche, turismo sociale, educative, informative, promozionali nelle aree anche su tutto il territorio regionale, con particolari attenzione alla tutela del territorio;
- Promuovere e valorizzare le tradizioni locali e il patrimonio culturale antropologico legato alle aree rurali;
- Promuovere il recupero e la fruizione, sempre per finalità sociali, di aree e fabbricati rurali esistenti e localizzati in aree di particolare interesse naturalistico; DSC_0014
- Organizzare convegni, corsi, conferenze, seminari in materia di tutela ambientale e rurale, salvaguardia del territorio e promozione del suo patrimonio;
- Sensibilizzare le strutture e gli enti locali, o privati, al fine di recuperare il patrimonio naturalistico e in genere il territorio, valori materiali e immateriali compresi, che consentano una più adeguata fruizione;
- attraverso azioni di informazioni ed educazione ambientale, attenzionare gli illeciti e gli abusi ambientali come atti gravi verso la comunità;
- collaborare con soggetti e partner per lo studio e la condivisione di progetti sempre in riferimento agli scopi statutari.

Il territorio interessato, che varia tra i 500 e i 1.100 mt. sul livello del mare, è quello della provincia di Palermo e ricade nel DSC_0111comprensorio dei piccoli Comuni dell’Appennino Siculo tra San Mauro Castelverde, Tusa e Pettineo, in quella che per l’Associazione, realmente si può chiamare “una terra di mezzo”. Qui si stende un’area naturale straordinaria, dominata da un habitat di boschi e vegetazione mediterranea ricchissimi che sul versante più alto trova il SIC Boschi di San Mauro Castelverde (ITA 020003) elencato nella rete ecologica europea.

Per Informazioni
Giovanna Gebbia
Presidente Le Alte Terre di Mezzo
333.3831768