In Italia nasce il nuovo governo Giallo/Verde, un ministero anche alla palermitana Giulia Buongiorno

Il professore Giuseppe Conte domani giurerà da Presidente del Consiglio, Di Maio e Salvini entrambi Vice Premier, con assegnazione rispettivamente dei ministeri Sviluppo economico e Interno. Ecco chi sono tutti gli altri ministri

Il neo capo del Governo Giuseppe Conte

Sono state settimane, giornate ed ore concitate quelle che hanno caratterizzato il lasso di tempo dallo scorso 4 marzo, giorno delle elezioni politiche, ad oggi. Periodo nel quale il nostro paese ha atteso la formazione di un Governo. Di vicissitudini ce ne sono state tante, e lo stesso dicasi per i disaccordi e scontri tra partiti e coalizioni, nonché le recenti polemiche che hanno coinvolto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dopo la scelta di revocare l’incarico a Giuseppe Conte designato dal Movimento 5 Stelle e dalla Lega a seguito della stipula del “Contratto di governo”. Il mandato di formazione dell’Esecutivo è stato poi revocato per via dell’ulteriore polemica sulla proposta di Paolo Savona al Ministero dell’Economia.

Il passo successivo è stato l’incarico assegnato a Carlo Cottarelli che sembrava pronto alla formazione di un “Governo tecnico”. Poche ore fa, il colpo di scena. Cottarelli rinuncia all’incarico a favore di un “Governo politico” e, alle ore 21, il Capo dello Stato Mattarella ha convocato al Quirinale nuovamente Giuseppe Conte, col quale finalmente hanno siglato l’accordo in merito alla lista dei ministri e a Paolo Savona a cui è stato attribuito il Ministero degli Affari Europei.

Giulia Buongiorno

Tra i ministri designati c’è anche la palermitana Giulia Buongiorno, alla quale è andato il Ministero della Pubblica Amministrazione.

Ecco chi sono i nuovi ministri che presteranno giuramento domani, venerdì 1 giugno 2018, insieme al Premier Giuseppe Conte, innanzi il Presidente della Repubblica:

Luigi Di Maio e Matteo Salvini saranno entrambi Vice Presidenti del Consiglio, Di Maio ha ottenuto il ministero dello Sviluppo economico, Lavoro e politiche sociali, mentre a Salvini è andato il ministero dell’Interno. Gli altri nomi sono: Giovanni Tria all’Economia; Moavero Milanesi agli Esteri; alla Giustizia Alfonso Bonafede; Paolo Savona, come sopra anticipato, alle Politiche Comunitarie; per i Rapporti con il Parlamento e democrazia diretta Riccardo Fraccaro, l’avvocatessa palermitana Giulia Buongiorno alla P. A.; Erika Stefani agli Affari regionali; per il Sud Barbara Lezzi; Famiglia e disabili Lorenzo Fontana; alla Difesa Elisabetta Trenta; alle Politiche agricole Gian Marco Centinaio; Infrastrutture Danilo Toninelli;  Istruzione Marco Bussetti; ai Beni culturali Alberto Bonisoli; alla salute Giulia Grillo; all’ambiente Sergio Costa. Sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti.

Al nuovo Presidente del Consiglio e ai nuovi Ministri va l’augurio di un buono e sereno lavoro, con l’auspicio che l’Italia si risollevi presto da tutte le problematiche che da anni i cittadini sono costretti a fronteggiare.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email