Immagini dal mondo, torna a Palazzo Bonocore la mostra internazionale ‘World Press Photo’

Il più importante concorso di fotogiornalismo al mondo fa tappa a Palermo e oggi, al taglio del nastro, ha anche partecipato Burhan Ozbilici, vincitore dell’edizione 2017 con lo scatto “An assassination in Turkey”

World Press Photo a Palazzo Bonocore

Dopo lo straordinario successo dello scorso anno, prende il via a Palermo la seconda edizione del World Press Photo, la mostra che nasce da uno dei più importanti concorsi di fotogiornalismo al mondo. La location che ospita l’allestimento si riconferma quella di Palazzo Bonocore (piazza Pretoria, 2) dove, dal 14 settembre al 7 ottobre, si potranno ammirare gli scatti che hanno vinto il prestigioso riconoscimento.

Alla preview stampa, che ha anticipato l’apertura ufficiale della manifestazione, hanno preso parte, tra gli altri, il sindaco di Palermo, Leoluca OrlandoBurhan Ozbilici, fotoreporter internazionale nonché vincitore assoluto dell’edizione dello scorso anno; Vito Cramarossa, presidente di Cime, la società pugliese che, anche quest’anno, ha scelto di portare il WPP a Palermo; e gli allievi del conservatorio Vincenzo Bellini che, con la loro musica, hanno accompagnato il percorso della mostra.

Per il capoluogo siciliano è un onore ospitare nuovamente questa importante esposizione fotografica che, in Italia, ha fatto tappa solamente in altre tre città: Torino, Napoli e Bari. Inoltre l’evento è inserito nel programma di Palermo Capitale Italiana della Cultura.

Ben 135 sono gli scatti in mostra e 42 i fotografi provenienti da Australia, Bangladesh, Belgio, Canada, Cina, Colombia, Danimarca, Egitto, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Norvegia, Russia, Serbia, Sud Africa, Spagna, Svezia, Paesi Bassi, Regno Unito, USA e Venezuela. Le categorie, a cui a sua volta corrisponde un premio, sono 8 ovvero: Attualità, Ambiente, General News, Progetti a lungo termine, Natura, People, Sports, e Spot News. La manifestazione girerà per 100 città scelte tra i 45 paesi di tutto il mondo. Ed una di queste è proprio Palermo.

L’immagine vincitrice del World Press Photo 2018 è “Venezuela Crisis” di Ronaldo Schemidt che vede protagonista un giovane venezuelano che corre avvolto dalle fiamme con addosso una maschera antigas e una maglietta bianca. Sullo sfondo una scritta nera, “Paz” (pace) su un muro di mattoni rossi, una drammatica scena che anticiperà un triste epilogo.

Ronaldo Schemidt, “Venezuela Crisis”. Il 28enne José Victor Salazar prende fuoco tra i violenti scontri con la polizia durante una protesta contro il presidente Nicolas Maduro a Caracas, Venezuela

Riconfermati, come lo scorso anno, gli incontri di approfondimento che avranno come tema il fotogiornalismo, ma non solo. Si comincia giovedì 21 settembre con “Da Pizzo Sella art village all’incompiuto siciliano”, un dibattito moderato dal giornalista Antonio Fraschilla; il 27 settembre è in programma “Palermo 2018: L’arte e la città”, un talk sui grandi eventi che si interfacciano con la città stessa. Nell’ultimo incontro, previsto per il 3 ottobre, si racconterà dell’intellettuale Alessandro Leongrande, e vedrà la partecipazione di Evelina Santangelo.

L’ospite d’onore del Vernissage, Burhan Ozbilici, si ritroverà col pubblico palermitano domenica 16 settembre (ore 18:30) per una public lecture che avrà luogo sempre a Palazzo Bonocore. “An assassination in Turkey” è il titolo dello scatto per il quale Ozbilici si è aggiudicato il titolo di vincitore assoluto del WPP 2017. La foto è datata 19 dicembre 2016 ed immortala un poliziotto che, poco prima, aveva sparato all’ambasciatore russo Andrey Karlov.

Lo scatto di Burhan Ozbilici a World Press Photo Palermo

L’edizione 2018 del World Press Photo palermitano ha inoltre in programma le pubblic lecture di tre dei cinque italiani che hanno vinto quest’anno.

Il primo, sabato 22 settembre, con Luca Locatelli vincitore del secondo premio sezione storie per la categoria Ambiente. Il 29 settembre, invece, sarà ospite l’unico siciliano in gara, Alessio Mamo, fotoreporter catanese, che si è aggiudicato il secondo posto per la sezione singles per la categoria People. Infine, sabato 6 ottobre, sarà la volta di Francesco Pistilli, terzo premio sezione storie per la categoria General News. Le public lecture avranno tutte inizio alle ore 18:30.

La locandina della pubblic lecture con il siciliano Alessio Mamo con l’immagine del suo celebre scatto

Gli orari della mostra sono i seguenti: dal lunedì al giovedì, dalle ore 10 alle 20; dal venerdì alla domenica, dalle ore 10 alle 22. Il costo per l’ingresso è: 5 euro intero, 4 euro ridotto (under 25 e over 65), 3 euro ridotto per le scuole, 12 euro in abbonamento, 10 euro per i possessori di tessera Arci e non pagano gli accompagnatori dei portatori di handicap. I ticket si potranno acquistare direttamente alla biglietteria del Palazzo, oppure on line, tramite il sito web liveticket.it.

Per consultare il PROGRAMMA nel dettaglio: worldpressphotopalermo.it

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email