domenica, 19 Settembre 2021
spot_img
HomePalermoIlluminazione, al sottopasso di Brancaccio tornano in funzione 56 punti luce

Illuminazione, al sottopasso di Brancaccio tornano in funzione 56 punti luce

Illuminate le corsie di via Lanza di Scalea, lavori in corso in via Faraone

Torna ad essere illuminato il sottopasso di via Brancaccio. AMG Energia ha completato un intervento di manutenzione straordinaria, autorizzato dal Comune di Palermo, per il ripristino di 56 centri luminosi danneggiati da ignoti. I punti luce – neon con plafoniere – erano stati trovati danneggiati dagli operatori di AMG Energia durante una verifica legata ad una lavorazione programmata. A distruggere l’impianto, ancorato sul tetto del sottopasso, molto probabilmente il passaggio di un mezzo pesante fuori misura. Per la presenza di cavi privi delle condizioni di sicurezza, l’impianto era stato tempestivamente disalimentato dagli operatori di AMG Energia che ne hanno completato il ripristino e la riattivazione.

Gli operatori di AMG Energia hanno completato anche i lavori che hanno consentito la riaccensione dell’illuminazione nelle corsie di via Lanza di Scalea (sono tornati in funzione circa 80 punti luce) dopo aver riattivato, qualche settimana fa, i centri luminosi della rotonda di via Fabio Besta. Le ultime attività stanno riguardando adesso il ripristino di 38 punti luce in via Faraone: i lavori di riparazione di un guasto sono in via di definizione. Tutti questi impianti erano stati danneggiati e spenti dopo un grave furto di cavi di rame compiuto nel cantiere del Comune di Palermo proprio per la realizzazione della rotatoria.

“Per scoraggiare furti e atti vandalici abbiamo utilizzato nuovi cavi di alimentazione in alluminio al posto di quelli tradizionali di rame – sottolinea il presidente di AMG Energia Spa, Mario Butera – e, laddove sarà possibile, privilegeremo questa modalità di ripristino. Dal punto di vista della conducibilità e della resistenza, l’alluminio, anche se con sezioni differenti dei cavi, ha una resa tecnica equiparabile a quella del rame ma è molto meno appetibile per il prezzo largamente inferiore”. 

D’intesa con l’Amministrazione comunale, infatti, AMG Energia ha ripristinato l’impianto, posando nuovi cavi in alluminio, con un intervento volto anche alla razionalizzazione dell’alimentazione elettrica. A questo scopo è stato realizzato un nuovo quadro di bassa tensione in prossimità della rotatoria: intervento che è stato possibile definire soltanto dopo l’installazione di un nuovo contatore elettrico di potenza maggiorata, richiesto dal Comune, per potere collegare anche l’impianto di illuminazione in direzione del centro commerciale Conca d’Oro.

CORRELATI

Ultimi inseriti