Illuminazione a Palermo, ripristinata cabina Camporeale e riaccesi 650 punti luce

camporeale
camporeale

Con un intervento urgente di manutenzione, eseguito in appena una giornata, è stato ripristinato il funzionamento della cabina di pubblica illuminazione Camporeale che alimenta gli impianti della vasta zona compresa fra piazza Principe di Camporeale, via Noce, via Perpignano, via Zisa e via Dante. Un guasto ingente ha provocato, domenica sera, lo spegnimento della cabina che alimenta ben otto circuiti di media tensione per un totale di circa 650 punti luce. Lunedì è stato approntato ed eseguito un intervento complesso in tempi estremamente ridotti, che ha consentito la riattivazione di cabina e punti luce.

“In via prioritaria e urgente abbiamo completato un intervento per la sostituzione del dispositivo guasto con un altro macchinario della stessa tipologia, per fortuna presente tra le scorte di magazzino – spiega il presidente Mario Butera -. La nostra azienda si occupa di servizi pubblici essenziali (distribuzione di gas e gestione della pubblica illuminazione) e continuiamo a lavorare per la città, seppur con difficoltà, nel rispetto delle normative di sicurezza legate all’emergenza Covid-19. In particolare, ringrazio tutto il personale del reparto Cabine che, in occasione di un guasto di così ingente entità, ha dimostrato, come sempre, grande disponibilità, professionalità e attenzione al servizio reso alla città”.

L’intervento effettuato con l’ausilio di un mezzo dotato di gru, ha permesso di sostituire il dispositivo guasto con un altro macchinario, in modo da garantire la continuità di esercizio degli impianti di illuminazione della zona, circa 650 punti luce. I lavori sono stati completati in tempi record con il ripristino dei collegamenti con i circuiti di media tensione e la loro riattivazione. In serata, dopo la riparazione, il funzionamento di cabina Camporeale e degli impianti di illuminazione è stato tenuto sotto controllo come quello degli impianti collegati alla cabina Cep, che alimenta in particolare i punti luce di via Trabucco, strada di acceso all’ospedale Cervello, dove un altro intervento urgente di riparazione è stato effettuato venerdì.