Il Trapani ferma l'Empoli sull'1-1

trapani-empoli trapanicalcio.it
trapani-empoli trapanicalcio.it

Il Trapani ancora imbattuto dopo 3 giornate di serie B: i granata impattano 1-1 in casa della capolista Empoli, grazie alla rete di Antimo Iunco, che non segnava praticamente da un anno: il suo ultimo centro risaliva al 9 settembre 2012, Bari-Ternana 2-0 – sempre in serie B – con la maglia dei biancorossi pugliesi. Iunco, che oggi ha segnato il suo 41° gol cadetto in 218 partite giocate, ha confermato di avere l’Empoli come suo bersaglio preferito, essendo quello odierno il quinto gol segnato ai toscani dalla punta originaria di Brindisi: i precedenti risalivano alle gare Empoli-Cittadella 4-3 (doppietta in data 26 settembre 2009, di cui uno su rigore), poi singoli in Torino-Empoli 2-1 (18 dicembre 2010) ed Empoli-Torino 1-1 (20 maggio 2011), tutti in serie B.

É un Roberto Boscaglia soddisfatto a parlare in conferenza stampa dopo la partita Empoli-Trapani.

“Abbiamo fatto una buona partita contro un’ottima squadra, conquistando un punto prezioso. Per noi è una giornata importante perché abbiamo capito che, quando siamo concentrati al massimo, possiamo mettere in difficoltà qualsiasi squadra”. É lo spirito del gruppo e la volontà di non mollare mai a fare la differenza in un Trapani che ad Empoli ha ricevuto il riconoscimento sul campo da parte di tutti: “Un pareggio che ci sta tutto – afferma il mister – e non ci è stato regalato nulla. Abbiamo fatto la nostra partita, come avevamo detto alla vigilia”. Oggi inoltre è stato il giorno dell’esordio in maglia granata di Iunco, che ha anche realizzato il gol del pareggio, Terlizzi e Feola: “Ognuno ha fatto la sua parte contribuendo a questo risultato, per noi importante, soprattutto considerando la squadra che avevamo davanti”.

Esordio in granata con gol. Per Antimo Iunco, che si conferma “bestia nera” dell’Empoli, il debutto non poteva essere migliore: “É una bella sensazione, che non provavo da tanto. Ma al di là del mio gol è importante il risultato ottenuto contro una squadra eccezionale, che può seriamente ambire al salto di categoria”. A chi gli chiede da dove nasce il modello Trapani (affiatamento, organizzazione e coraggio in campo) Iunco risponde: “Il mister è molto scrupoloso. I campionati non si vincono per caso e lui ne ha vinti quattro di fila. Da parte nostra, sia io, sia i miei compagni ci mettiamo tutto l’impegno necessario per raggiungere sempre buoni risultati. Quello di oggi è un risultato importante perché abbiamo conquistato un punto in un campo davvero difficile”.

Print Friendly, PDF & Email