venerdì, 16 Aprile 2021
spot_img
HomeSiciliaIl Presepe simbolo di speranza. L’iniziativa a Isola delle Femmine in occasione...

Il Presepe simbolo di speranza. L’iniziativa a Isola delle Femmine in occasione delle festività natalizie

In occasione delle festività natalizie, BCSicilia presenta  il “Presepe della
speranza”, un’opera dal forte significato simbolico. Il presepe dell’Associazione, insieme ad
un altro tradizionale, realizzato da Ignazio Meli, è esposto nei locali di Casa Matilde in via
Romeo, 1 a Isola delle Femmine e, a causa delle attuali restrizioni anti pandemiche, sarà visibile solo dalle vetrate esterne.


Non manca l’attualità infatti, nella Sacra Famiglia sono rappresentati i momenti particolari che stiamo attraversando, nonchè tutte le difficoltà di un tempo storico particolare minacciato da un nemico invisibile, il covid.

Per ricordare il fermo di molte attività, gli arnesi di lavoro del falegname sono posti ai suoi piedi, e l’essere pieni di polvere e arrugginiti ne confermano il mancato utilizzo, un pò come la rete da pesca che è posta a cornice dello stesso, un pò per raccontare le tante difficoltà per molti lavoratori e categorie.

Ed ancora, le scarpe rosse, che invece richiamano il simbolo della violenza sulle donne, emblema della lotta contro il femminicidio, ma che vuole essere anche l’auspicio per una crescita culturale basata sul rispetto altrui.

Non mancano, ahimè, le mascherine… oramai immagine di questa pandemia mondiale che ogni popolazione sta vivendo con grande ansia e sofferenza. A terra, poi, troviamo anche bottiglie e bicchieri di plastica, che invece ci riporta al tema “ambiente”, ricordando una terra che dovrebbe essere rispettata…


“La risposta a tutte queste problematiche – commenta la Presidente della sede BC di Isola, Agata Sandrone – si chiudono alla figura del bambino, posto al centro dei due personaggi che possono essere letti come il futuro e la speranza. Ma ancora più importante, i personaggi di questo presepe
siamo noi che lo osserviamo per diventare più consapevoli del nostro dire e del nostro fare”.

Infine, le tre figure del presepe sono a cura dello scultore Francesco Bologna che ha utilizzato il calcestruzzo ventilato per la loro realizzazione.

CORRELATI

Ultimi inseriti