Il 3, 4 e 5 settembre la prima edizione di ”Termini Book Festival”

termini book festival
termini book festival

Tutto è pronto per la prima edizione di Termini Book Festival, kermesse letteraria che si terrà
a Termini Imerese il 3,4 e 5 settembre in piazza del Carmelo.
Una sfida nella sfida quella degli organizzatori di Termini Book Festival. Una tre giorni con
un programma a dir poco ambizioso: rappresentare, sin dalla prima edizione, un riferimento
culturale per la letteratura italiana, diventando un appuntamento fisso negli anni. 

GLI AUTORI

Diverse le presentazioni degli scrittori di caratura nazionale, tra questi, Franco Forte, direttore editoriale di Giallo Mondadori, Urania e Segretissimo, editor, scrittore di vari bestsellers editi da Mondadori; Roberto Mistretta, unico siciliano ad avere vinto il Premio Tedeschi‒ Giallo Mondadori, “l’oscar” italiano per i romanzi gialli inediti; Marzia Musneci, vincitrice del Premio Tedeschi‒ Giallo Mondadori che presenterà il suo ultimo nato, Grosso guaio a Roma sud (Todaro editore); Enrico Luceri, premio Tedeschi‒Giallo Mondadori nel 2008, autore dalla vastissima produzione letteraria; Elia Banelli, direttore di Augh edizioni che presenterà il suo fortunato L’uomo dei tulipani (Alter ego), giunto alla terza ristampa; Guido Anselmi, vincitore del prestigioso Premio Writers
Magazine Italia, che presenterà il romanzo storico Romolo (Mondadori), scritto a quattro
mani con Franco Forte; Gino Pantaleone che parlerà di un grande scrittore “dimenticato”,
Michele Pantaleone, attraverso i suoi documentati saggi Il gigante controvento (Spazio
cultura) e Servi disobbedienti (Flaccovio editore); Nino Genovese, medico scrittore, già
autore di una saga di libri per ragazzi di grande successo che gli hanno fatto vincere il Premio
Strega Junior e autore di Scirocco e Zagara, noir edito per i tipi della Frilli editore, prossimo
alla prima ristampa.

GLI OSPITI

Assieme a questo parterre anche artisti del calibro di Stefania Bruno, apprezzata sand artist a livello internazionale; Enzo Mancuso, puparo di terza generazione, un vero patrimonio culturale
vivente; Adriano Fazio, fuoriclasse del violoncello barocco; Mimmo Minà, attore e regista
teatrale che vanta collaborazioni di altissimo livello; Rita Elia, poetessa e forza motrice di
eventi culturali nazionali; Maurizio Maiorana eclettico musicista e artista dalle
molteplici esperienze internazionali. Gli incontri saranno moderati dalla speaker Katiuska Falbo.

Nella serata di chiusura del Festival saranno premiati i vincitori del Premio Termini Book Festival, contest letterario organizzato in collaborazione con la rivista Writers Magazine Italia.
Sono arrivati centodiciannove racconti da tutta Italia. La pregiuria dopo un laborioso lavoro
di valutazione ha selezionato gli otto racconti finalisti che si contenderanno il Premio.

L’ordine finale di classifica e il vincitore saranno decretati dalla supergiuria, formata
dagli autori ospiti al Festival. Il racconto vincitore sarà pubblicato in uno dei prossimi numeri
della Writers Magazine Italia, e quindi maggiore visibilità presso gli addetti ai lavori del mondo dell’editoria. Altra collaborazione, è quella con Pittamuri, associazione di pittori che si
occuperà di abbellire con le loro opere i luoghi in cui si svolgerà il Festival.

Tra gli organizzatori dell’evento, lo scrittore termitano Giorgio Lupo, autore del racconto “A mala corda” insignito del Premio “Writers Magazine Italia” con il quale è risultato anche tra i vincitori del Premio nazionale “Racconti tricolore”, a cura dell’agenzia letteraria “Scribo” di Chieti, e il ristorante Tocca a tìa, della cittadina imerese. 
Il 26 settembre è atteso l’esordio letterario di Lupo, con il thriller “I buoni vicini”, edito dalla
casa editrice di Viterbo, Augh edizioni. Il romanzo, con protagonista il commissario Placido
Tellurico, è ambientato a Termini Imerese.

Prenotazione obbligatoria, nel rispetto delle disposizioni anti-covid, contattando il numero
350.1877707, da domenica 30 agosto, ogni giorno dalle 15:00 alle 20:00.