domenica, 24 Ottobre 2021
spot_img
HomeculturaIl 16 e 17 ottobre tornano le Giornate FAI d'autunno. Ecco i...

Il 16 e 17 ottobre tornano le Giornate FAI d’autunno. Ecco i luoghi che apriranno

Il programma dei luoghi che il Fai apre a Palermo, ed anche quello di Carini e Isnello

Sabato 16 e domenica 17 ottobre anche a Palermo tornano le Giornate FAI d’Autunno 2021. L’evento nazionale del Fondo Ambiente Italiano, del quale il Comune di Palermo è partner con La Domenica Favorita, si svolgerà in contemporanea in 300 città con 600 luoghi d’arte e natura tutti da scoprire, in totale sicurezza.

La delegazione FAI di Palermo, nell’occasione di queste giornate, aprirà i seguenti siti:
Villa Niscemi e scuderie reali; Villa Igiea; Arsenale della Real Marina; Cantiere di Palazzo ex Ministeri; Soprintendenza del Mare (via Lungarini, 9); Stadio comunale Renzo Barbera.

IL PROGRAMMA

PALERMO

SABATO 16 OTTOBRE

“Visita in cantiere” Palazzo Ex Ministeri, in corso Vittorio Emanuele 461, dalle 10.00 alle 17.30.

Palazzetto Mirto, sede della Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana, e dell’Arsenale della Marina Regia, in via Lungarini 9, dalle 10.00 alle 13.00. Edificio del XVI secolo, oggi sede della Soprintendenza del Mare, la prima struttura pubblica ad essersi occupata a livello nazionale ed europeo della tutela del mare e dei beni culturali sommersi. La visita, prevista per i due giorni, sarà guidata dagli studenti del Liceo Classico Vittorio Emanuele II di Palermo e prevede un contributo di 3 euro.

L’Arsenale della Marina Regia, sede del “Museo del Mare e della Navigazione della Sicilia”, in via dell’Arsenale avrà, invece, un cicerone d’eccezione nella Soprintendente del Mare, Valeria Li Vigni, moglie del compianto Sebastiano Tusa, che sabato 16 ottobre alle 10.30 e alle 11.30 accompagnerà la visita all’Arsenale e alle collezioni dei pionieri della subacquea, dando anche alcune interessanti anticipazioni sulla mostra dedicata allo stesso Sebastiano Tusa, in fase di allestimento e la cui inaugurazione è prevista nell’arco di qualche settimana. La mostra raccoglierà documenti, fotografie, strumenti tecnici, testimonianze video e quanto altro riconducibile a tanti anni di passione e impegno dal grande archeologo tragicamente scomparso nel 2019.

DOMENICA 17 OTTOBRE

“Visita in cantiere” Palazzo Ex Ministeri, in corso Vittorio Emanuele 461, dalle 10.00 alle 17.30;

Palazzetto Mirto (Sede della Soprintendenza del Mare), in via Lungarini 9, dalle 10.00 alle 13.00.

Villa Niscemi e le scuderie Reali, dalle 10.00 alle 17.30; (le scuderie si visiteranno solo nei turni di mattina fino alle 13.20.)

Stadio Renzo Barbera, in viale del Fante 11, dalle 10.00 alle 17.30;

SITI RISERVATI AGLI ISCRITTI FAI A PALERMO

SABATO 16 OTTOBRE, alle 10.30 e alle 11.30.
Arsenale della Real Marina, in via dell’Arsenale, “Aspettando la mostra di Sebastiano Tusa”. Incontro con la Soprintendente del Mare Valeria Li Vigni.

DOMENICA 17 OTTOBRE alle 11.00; 12.00, 16.00; 17.00; 18.
Villa Igiea con la Sala Basile, in salita Belmonte 43.

CARINI
visite a cura del Gruppo FAI di Carini

SABATO 16 E DOMENICA 17, dalle ore 10.00 alle 13.00
Itinerario naturalistico, storico e archeologico alla ricerca di antiche vie di comunicazione.

ISNELLO
visite a cura dell’ Aps See Isnello

DOMENICA 17 OTTOBRE, alle ore 10.00; 11.00; e 12.00
Itinerario naturalistico, storico e archeologico alla ricerca di antiche vie di comunicazione.

INFO PER ACCEDERE AI LUOGHI

Per partecipare è necessario prenotare sul sito del Fai: fondoambiente.it/. Saranno attuati i protocolli di sicurezza anti-Covid 19.

E’ necessario inoltre avere il GREEN PASS o un tampone effettuato nelle ultime 48 ore con esito negativo. Per i bambini al di sotto dei 12 anni non è richiesto GREEN PASS.

La prenotazione è disponibile fino a ESAURIMENTO POSTI.

E’ importante rispettare il distanziamento sociale per poter godere in sicurezza dello straordinario patrimonio d’arte e natura del nostro Paese.

Durante la prenotazione online sarà richiesto anche un contributo per il FAI, importante per permettere di continuare le attività di restauro, tutela, valorizzazione del patrimonio d’arte e natura italiano che impegna il FAI da ben 45 anni.

CORRELATI

Ultimi inseriti