Igor e i suoi fratelli: il Bassotto Tedesco

Campione Italiano Bellezza Igor - Nano Pelo Corto - All. A. Rosano - Propr. All.
Campione Italiano Bellezza Igor - Nano Pelo Corto - All. A. Rosano - Propr. All. "del Limoncello" di A. La Barbera

Nel peregrinare per esposizioni, proposi a Nunzia, mia moglie, di prendere un Bassotto Tedesco. Non è che i cani a casa nostra manchino…però! La risposta fu molto eloquente: “Nooooo! Se c’è un cane che non vorrei proprio è il bassotto”. Non disperai e con un colpo di mano arrivai a casa, un giorno, con un fagottino di qualche etto: Igor. I miei figli, Alice e Gioele, appassionati di tutte le razze erano incontenibili. Nunzia, invece, rimase impassibile. Durò poco, anzi pochissimo perché il “fagottino” seppe conquistarla in poche mosse. Ecco Igor, ecco il Bassotto Tedesco. Difficile resistere alla sua esuberanza, alla sua voglia incontenibile di vivere.

La personalità del Bassotto tedesco può racchiudersi in questo “dialogo” fra cani che ho copiato dal “muro” di Laura Ranza:

Al parco si trovano un pastore tedesco, un dobermann e un bassotto:

Pastore Tedesco: “Sono agile e laborioso”;
Dobermann: “Dio ha detto che sono la più nobile fra le sue creature”;
Bassotto: “Ah, si? E quando l’avrei detto?”.

Cuccioli a pelo duro – All. “del Tocai”

Ritratto perfetto di questa razza! Il Bassotto è sempre al centro di tutto. Cane da caccia, da compagnia e, all’occorrenza, da guardia. Lui ti protegge, ti consola quando sei triste, lui che abbaia se qualcuno si avvicina alla tua porta e sembra dire “attento qua ci sono io”.

 

Il Bassotto Tedesco è una razza tedesca con numero di standard 148. Appartiene al 4° gruppo della classificazione della F.C.I. delle razze canine.

Le Origini: Il Bassotto, denominato anche Deckel o Teckel, è conosciuto fin dal Medioevo. Dai segugi (bracken) vennero progressivamente selezionati cani particolarmente adatti alla caccia in tana. Da questi cani, ad arti corti, si fissò il bassotto, riconosciuto come una delle razze da caccia più polivalenti. Esso ottiene anche eccellenti risultati in superficie, braccando la selvaggina, scovandola e come cane per pista di sangue. La più antica associazione per l’allevamento dei bassotti è il Deutscher Teckelklub e.V. fondata nel 1888. Cani con arti corti molto simili al bassotto si possono già trovare in incisioni e sculture medievali, per non parlare di un interessante bassorilievo egizio della XII dinastia faraonica databile intorno al 2000 a.C.  Con tutta probabilità il primo a essere selezionato fu il pelo corto, poi il duro (attraverso incroci con lo schnauzer e il dandie dinmont terrier) e il lungo (con il wachtelhund, lo spaniel tedesco). Nato in Germania e già presente alla prima esposizione canina di Berlino del 1883, è del bassotto il primo Standard redatto nella storia della cinofilia nel 1879. Un gruppo, nove razze. Diviso secondo taglia (Standard, Nano e Kaninchen) e tipo di pelo (corto, lungo, duro) in nove razze. Le taglie: il bassotto di taglia Standard deve avere una circonferenza toracica superiore ai 35 cm. e un peso limite di circa 9 kg.; il Nano una circonferenza toracica superiore ai 30 e fino ai 35 cm; il Kaninchen una circonferenza toracica fino ai 30 cm. A seconda del pelo possiamo avere cani nero-focato, marrone focato, cinghiale, foglia secca, unicolore fulvo, arlecchini, ecc.

Print Friendly, PDF & Email